CronacaPrimo Piano

Passerella di campioni a quattro zampe: la beneficenza è andata in scena al debutto del futuro Parco Canile di Sicilia

Una Domenica dall’alto valore simbolico, organizzata dall’Associazione Hoana- Insieme per la Terra che ha esaltato l’unione tra uomo e cane per il conseguimento di un duplice obiettivo, una raccolta di beneficenza per gli amici a quattro zampe del rifugio Sos Primo Soccorso e contestualmente la forza della legalità e della partecipazione che ha messo in evidenza l’ evento cinofilo all’interno di un’area confiscata alla mafia e oggi totalmente resa ai palermitani.

Ventiseimila metri quadri affidati all’Associazione Sos Primo Soccorso e destinati a diventare il primo Parco Canile di Sicilia.

Qualche mese fa l’assegnazione del terreno e da allora tanti volontari e professionisti, hanno messo la forza delle braccia e della mente al servizio del progetto ma l’impegno e la dedizione, non sono sufficienti per realizzare il sogno. Dovranno essere sponsor e imprenditori a trainare l’ambiziosa idea di Francesca Cognato e Patrizia Pavone e delle altre componenti di Sos Primo Soccorso in una città che ha urgente bisogno di invertire la rotta in materia di benessere animale.

Dopo l’inaugurazione, oggi il debutto con una mostra cinofila, un primo passo reso possibile grazie all’organizzazione di Hoana –Insieme per la Terra , capitanata da Maria Elena Simoncini.

Tanti i cani a rappresentare svariate razze, dall’alano al chow chow , dal golden retriever al cocker ed ancora levriero afghano, chihuahua, american staffordshire terrier, bassotti a pelo lungo e corto, pastore del Caucaso, pastori tedeschi pelo lungo e corto, yorkshire, pittbull ukc, english staffordshire , bull terrier, akita inu, american bulldog, whippet, mastino napoletano, jack russel , cane corso ed altri  divisi per razze e categorie, hanno sfilato sotto l’occhio attento dei giudici di gara, Ornella Pezzati, Maria Elena Simoncini, Entoni Mustacchia per aggiudicarsi le splendide coppe ed i premi messi in palio dall’organizzazione.

Anche i meticci hanno avuto un momento di gloria con una sezione esclusivamente dedicata a loro.

Tanti i bambini che durante lo spazio riservatogli, hanno avuto la possibilità di condurre il proprio cane in gara dando prova di spiccata affinità con l’animale.

Best in show della giornata Jean Paul Delle Grandi Ombre, uno splendido esemplare di Golden Retriever, proprietario Giuseppe Ragusa Di Chiara.

“Una giornata di grande spessore civile all’insegna della cinofilia”, ha affermato Eugenio Minnone , in gara con Bea Di Borgo Molara, una femmina di pastore tedesco a pelo lungo di circa un anno e qualche mese, già due volte campionessa italiana.

“Un’occasione per far conoscere il futuro Parco Canile”, le parole di Laura Girgenti nota volontaria .

“Continuerò a seguire l’evolversi delle iniziative del Parco Canile”, ha sottolineato Roberto Ventimiglia , proprietario di un cucciolone di Pastore del Caucaso.

Tanti gli sponsor che hanno contribuito alla manifestazione  tra i quali: l’Associazione Emaka,Trainer, Free Dog by Al Dog, Pet Planet, Zampe Muratore Coppe.

Tre gli sguardi degli amici a quattro zampe che chi scrive porterà come ricordo della giornata: Raya una socievole piccoletta tigrata  con sangue staffy nelle vene che ha continuato a trotterellare per tutta la giornata  come fosse una vera padrona di casa, non ha trascurato nessun ospite presente al Parco, Lucky ed infine Nani oggi occhi sereni ma nella mente ancora i ricordi di un passato fatto di abbandoni e tradimenti del patto di amore incondizionato che solo un cane è pronto a stipulare e rinnovare con l’uomo, essere dai mutevoli sentimenti per antonomasia.

Massimo Brizzi

[nggallery id=114]

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: