CulturaPrimo Piano

Pass Accademico delle Qualifiche dei Rifugiati

 

(di redazione) È stato presentato  al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo il progetto “Pass Accademico delle Qualifiche dei Rifugiati – European qualifications passport for refugees”, lo strumento che attraverso lo sviluppo di una procedura innovativa di riconoscimento, consente di valutare le qualifiche e di ricostruire il percorso di studio dei titolari di protezione internazionale anche nei casi di documentazione frammentaria o del tutto assente.

“Si tratta di un progetto internazionale di fondamentale importanza – ha commentato il Rettore, prof. Fabrizio Micari – che rappresenta un ulteriore tassello nella realizzazione concreta non solo della vocazione internazionale del nostro Ateneo, ma anche della nostra tradizionale capacità di accoglienza inclusiva. Da sempre UniPa supporta gli studenti stranieri mettendo a disposizione una rete di servizi a livelli diversificati – ha continuato il Rettore – Dare sostanza e credibilità al percorso accademico dei giovani richiedenti asilo significa credere fortemente nell’accoglienza e nel diritto allo studio per tutti. La diffusione della cultura e la formazione sono il più grande veicolo di integrazione. Se qualcuno chiude i porti – ha concluso – noi manteniamo accogliente ed inclusiva l’Università”.

La sperimentazione del Pass Accademico delle Qualifiche dei Rifugiati è stata avviata nell’ambito del Coordinamento Nazionale sulla Valutazione delle Qualifiche dei Rifugiati (CNVQR) promosso dal CIMEA (Centro informazioni per la mobilità e le equivalenza accademiche).

Il Pass Accademico delle Qualifiche dei Rifugiati è un background paper ovvero uno strumento che, tramite la compilazione da parte dei candidati di un questionario e l’intervista dei candidati da parte di una coppia di valutatori di titoli, ricostruisce il loro percorso di studio. La metodologia sviluppata per il rilascio del Pass Accademico di Valutazione delle Qualifiche dei Rifugiati si compone di diversi strumenti, e attinge al meglio delle esperienze sviluppate negli ultimi anni a livello internazionale, e all’esperienza decennale maturata dal CIMEA anche attraverso diversi progetti internazionali sul tema.

 

 

 

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: