Primo PianoSportStorie di quartiere

Pallanuoto Serie A2: Per un punto di scarto vittoria della Lazio Nuoto sulla Waterpolo Palermo .

Messo in discussione dagli spettatori anche l’arbitraggio.

Oggi pomeriggio alle 16.00, presso la Piscina Comunale di Palermo, si è disputato l’incontro di pallanuoto tra Waterpolo Palermo e Lazio Nuoto. E’ la quarta giornata del girone Sud di Serie A2 Maschile in un match dall’esito combattuto: 11-12 per la Lazio Nuoto.

La Waterpolo Palermo di Malara,si è trovata inaspettatamente in serie A2 ma con grande grinta ha iniziato l’inizio stagione con una bella vittoria sull’Ischia Marine. Successivamente ha incassato due sconfitte in casa delle forti romane Olympic e Vis Nova. Nulla di grave in realtà: la formazione neo promossa del presidente Coglitore ha espresso un’ottima pallanuoto grazie anche dal duo Galioto-Migliaccio, capace di dare grande stabilità in entrambi le fasi al sette palermitano.

La squadra Lazio Nuoto che, oltre all’esperienza di Leporale e l’eterno Vittorioso, ha in rosa un buon numero di giovani talentuosi pronti a pungere le difese avversarie. Sei punti in tre partite per gli ospiti allenati dal tecnico Sebastianutti: i laziali hanno sempre vinto in casa battendo Civitavecchia e Ischia Marine cadendo a sorpresa alla Scandone di Napoli contro l’Acquachiara Napoli.

La Partita  non è stata dal pronostico facile e sino al 4° tempo il risultato è stato incerto.

Il primo tempo inizia subito con due gol da parte della squadra ospite ed uno della Waterpolo , per concludersi con un 3 -5 per la Lazio, e l’andazzo sarà simile anche per gli altri tre tempi successivi.

Una rincorsa, un susseguirsi di gol tra le squadre che hanno reso la partita intensa ed emozionante. Insomma, un gran  bello spettacolo per i tifosi che hanno sofferto e gioito in ogni secondo, grazie alla nostra squadra locale che con grinta e determinazione ricercava la rete.

Il capitano della Waterpolo Piersanti Mattarella, ieri aveva dichiarato: “ Ci aspetta una partita difficile contro un’avversaria di prestigio formata da giocatori esperti e di qualità, alcuni dei quali sono abituati a giocare anche in categorie superiori. Il loro straniero, Leporale e Vittorioso sono giocatori di enorme qualità per la A2, ma dobbiamo avere la forza di rialzarci dopo la brutta sconfitta del turno precedente. Contro la Vis Nova infatti abbiamo certamente giocato la partita peggiore dell’anno e perso malamente contro una squadra che comunque ha ambizioni diverse rispetto alle nostre, anche in considerazione del fatto che siamo una squadra molto giovane e con poca esperienza. Già da domani vogliamo rialzarci e sono convinto che giocando l’uno per l’altro senza risparmiarci riusciremo a dimostrare di essere all’altezza dell’impegno.”

A fine partita, Marco Pomar, Dirigente della Waterpolo Palermo, ha commentato così il match di oggi: “La squadra ha  giocato bene. Ha reagito sfiorando il pareggio con una squadra competitiva, trovando lungo il percorso anche un po’ di sfortuna (come il rigore). I ragazzi hanno dimostrato di esserci e la prestazione è stata ampiamente positiva”.

La nota goliardica della partita è stata la ferma,  manifesta e perenne contestazione verso le decisioni di un arbitro. Direste che è normale… ma quando ad un certo punto (precisamente durante il secondo tempo) l’arbitro in questione viene persino messo in dubbio da un collega, qualche pensiero è lecito averlo.

Ma tra una “cacio e pepe” e un'”arancina”, i nostri atleti della Waterpolo sono già concentrati a rendere il prossimo match un evento ancora più entusiasmante.

Articoli Correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com