Primo PianoSport

Il Palermo viene demolito dalla Roma. All’Olimpico finisce 5-0

 

Soccer: Serie A; Palermo-Empoli

Un Palermo assente e senza idee viene travolto 5-0 da una Roma alle prese con il caso Totti, ma con i gol di Dzeko ritrovati. Iachini, alla prima in panchina dal suo ritorno rispolvera il 3-5-2 con Struna e Andelkovic al fianco di Gonzalez, in mezzo a campo Brugman con Hiljemark e Jajalo mentre sulle fasce Morganella e il giovane Pezzella all’esordio dal primo minuto. In avanti Vazquez-Gilardino.

I primi minuti della partita vedono la Roma cercare di fare gioco e creare pericoli al Palermo, ma la difesa dei rosa tiene bene. I giallorossi provano timidamente la conclusione con Salah all’11’, tiro lontano dalla porta. Al 24′ Dzeko incredibilmente si divora il vantaggio: Maicon entra in area e crossa rasoterra in mezzo, ma il bosniaco a porta vuota la mette fuori. Piovono fischi dal pubblico per il bosniaco dopo l’incredibile errore, ma il numero nove so fa perdonare poco dopo. Cross.di Pjanic, Struna sbaglia il tempo dell’intervento favorendo Dzeko che controlla e di sinistro batte Alastra per il vantaggio Roma. Nei minuti finali del primo tempo i padroni di casa sfiorano il raddoppio con Pjanic che su punizione colpisce il palo. Con questa occasione si chiude la prima parte di match

La ripresa si apre con la Roma subito in avanti per cercare il 2-0. Al 46′ ci prova Maicon che al volo di destro non trova di poco la porta. Poco dopo i giallorossi raddoppiano con Keita che su angolo di Florenzi è bravo a stoppare e calciare di punta senza dare possibilità al portiere di intervenire. La Roma gioca con più scioltezza e al 60′ trova il tris con Salah su suggerimento di Dzeko.  Due minuti dopo ancora l’egiziano trova un gran gol: lanciato da Nainggolan, Salah defilato sbaglia il controllo e Alastra la smanaccia in uscita senza allontanare il pericolo, infatti Salah recupera palla sulla linea del fondo e di sinistro trova il poker e la doppietta personale. Palermo completamente assente, senza idee e con tanti errori di impostazione. Al 90′ arriva la “manita” di Dzeko che di testa su cross di Perotti batte Alastra.

Seconda sconfitta consecutiva per il Palermo, domenica arriva il Bologna in un ottimo momento di forma e intanto le tre dietro si avvicinano sempre di più.

INTERVISTE

Iachini:C’è ancora tanto lavoro da fare, oggi sapevamo che avremmo incontrato difficoltà contro un avversario ostico anche per via degli infortuni. Dobbiamo riprendere determinati lavori, abbiamo commesso errori individuali importanti nelle due fasi e dobbiamo crescere, dobbiamo riprendere le certezze che avevamo. Dobbiamo ritrovare le misure, giocare con più serenità e ritrovare soprattutto quegli equilibri che in questi anni ci hanno dato risultati importanti. Le vicissitudini di questa stagione sono state numerose, magari mi aspettavo qualche ragazzo in una condizione migliore, ma il test con la Roma non può essere dei più veritieri. Tutti questi cambiamenti sicuramente non hanno fatto bene, ma in settimana ho visto la squadra lavorare in maniera propositiva. Poi in partita certe cose vanno messe dentro e non lo abbiamo fatto, anzi abbiamo commesso degli errori. Vuol dire che bisogna lavorare e solo col lavoro si può crescere. Sta a noi risolvere certe problematiche. Abbiamo qualche settimana in cui bisogna tener botta, i continui cambi di metodologie di allenamento hanno creato dei problemi, in più serve fiducia nell’aggredire più alti e nel giocare la palla. Bisogna far bene le due fasi con dei movimenti che conoscevamo quasi a memoria. Con la crescita individuale ci sarà anche quella collettiva”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: