CulturaSpazio Libero

Palermo, tra turisti, monumenti e spazzatura l’economia gira, ma non troppo

palermo-turismo-porto-truffe-crisi
palermo-turismo-porto-truffe-crisi

Era ora, era finalmente  ora di accorgersi della bellezza della nostra città e della nostra isola in generale. Anche all’estero cominciano a pensarla cosi: si vedono  gruppi di turisti sparsi per la città rapiti dalla bellezza che i vari popoli e le varie culture -che si sono susseguite nel corso dei secoli- hanno lasciato ai loro successori.

Da quando il capoluogo è stato nominato capitale della cultura per l’anno 2018, ma soprattutto da quando è stato pedonalizzato il tratto corso Vittorio Emauele -via Roma-via Maqueda grazie all’inclusione del centro storico nel percorso arabo-normanno curato dall’ong Unesco, si ha avuto un implemento notevole di turisti provenienti da tutta europa ( tedeschi e francesi in primis) ma anche exrtaeuropei , come inglesi e australiani,che in questo ultimo periodo sono davvero numerosissimi come confermato dai dati diffusi dall’Ente Porto di Palermo sui continui arrivi di grandi navi da crociera.

I motivi per cui si sceglie Palermo in questo periodo non sono solo ed esclusivamente per mete culturali:si passa dalle varie tradizioni pasquali (la via crucis “rappresentata” un po’ in giro per tutte le chiese della città) a quelle culinarie (che coadiuvate da tante ed interessanti attività -come lo street food fest in via roma) riescono ad attirare un gran numero di visitatori , ad attività di puro e sano relax : abbondano in questo periodo primaverile le “scampagnate” organizzate dalle varie associazioni per promuovere il territorio;ovviamente anche il mare e la spiaggia di Mondello svolgono in questo caso un ruolo fondamentale: non è assolutamente inusuale , infatti notare intere famiglie intente a prendere il sole o addirittura a fare il bagno.

Purtroppo non mancano nemmeno le note dolenti a cui tutti noi siamo abituati: il degrado  è parte integrante di questa città e questo è un dato di fatto, così come sono dati di fatto i cumuli di spazzatura che soprattutto dopo ” pasquetta” campeggiano in bella vista un po’ ovunque.

In definitiva questa è una città ricca di storia e di cultura millenaria , (con popoli che nel corso del tempo si sono voluti susseguire nella dominazione dell’isola per l’importanza strategica che questa rivestiva vista la sua invidiabile posizione geografica) ma anche di problemi “millenari”. Insomma sicuramente un città unica , in cui andare almeno una volta nella vita ma da visitare col giusto spirito critico.

Pur avendo flussi costanti di turisti in città, la sfiducia si sostanzia soprattutto nei confronti di commercianti e ristoratori i quali sono visti dagli occhi dei turisti come figure non proprio professionali capaci di far strapagare loro un semplice caffè.

Se volgiamo veramente che le cose  cambino  la prima cosa da avere è il rispetto: rispetto  per chi sceglie la nostra città e per chi sceglie di venire a spendere i suoi soldi nella nostra città.Il rispetto tra di noi e tra la nostra terra passa anche e e soprattutto da quì.

 

 

Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: