PoliticaPrimo Piano

Palermo: si è riunita l’Ugea, l’unità di gestione emergenza casa

Foto internet

Si è riunita ieri mattina l’Ugea, l’unità di gestione dell’emergenza abitativa. Alla riunione, la prima di questo organismo voluto dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, hanno partecipato l’Assessore alla Cittadinanza sociale Agnese Ciulla, i settori della cittadinanza sociale, delle manutenzioni, del Coime, dei lavori pubblici, del patrimonio, della polizia municipale.

Sono stati affrontati i punti relativi al documento che il sindaco e la giunta hanno condiviso durante lo scorso consiglio comunale, ovvero intervenendo secondo una tempistica di breve, medio e lungo periodo. Al tavolo sono state portate le informazioni relative al tema dell’emergenza abitativa e a quanto si è programmato in termini strutturali negli ultimi dieci anni. Alla luce di quanto emerso, si è fissata l’ attenzione sulla necessaria programmazione futura di edilizia residenziale sociale e pubblica, sull’utilizzo possibile ed attuale dei beni confiscati e sulle relative manutenzioni, sulle modalità di gestione e sviluppo di pratiche di autorecupero di beni destinabili all’emergenza abitativa, sui controlli su beni immobili occupati.

L’assessore Ciulla ha ribadito la necessità e l’urgenza di stabilire interventi strutturali nel più breve tempo possibile al fine di associare ad interventi di presa in carico sociale, anche interventi legati all’utilizzo di immobili del patrimonio immobiliare comunale o proveniente da altre istituzioni.

Il 19 giugno il sindaco Orlando ha inviato al Prefetto la richiesta di istituire un tavolo sull’emergenza abitativa a Palermo, chiedendo che vengano invitate le altre istituzioni competenti, fra cui l’agenzia nazionale dei beni confiscati e l’istituto autonomo case popolari.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: