Sport

Palermo-show, 4-1 e Udinese battuto. Quaison e Hiljemark trascinano i rosa. Schelotto può essere soddisfatto

12524188_536937729810406_4509838270258628791_n

Il primo Palermo di Schelotto lascia subito il segno. Netta vittoria per 4-1 contro l’Udinese con gli svedesi Quaison e Hiljemark a trascinare la squadra. Nessuna sorpresa di modulo, come provato più volte in allenamento Schelotto schiera un 4-3-3,  Struna che vince il ballottaggio con Morganella sulla fascia destra mentre a centrocampo ci sono Hiljemark, Jajalo e Chochev. Esordio stagionale dal primo minuto per Quaison.

Il Palermo inizia bene pressando gli avversari e facendo girare rapidamente palla in fase di possesso. Le occasioni nei primi dieci minuti sono nulle, bisogna attendere il 16′ quando l’Udinese crea il primo pericolo a Sorrentino con Thereau che ben servito da Edenilson dalla sinistra, da buona posizione manda fuori. Al 28′ Gilardino si divora il vantaggio: buco della difesa fruliana che manda il numero 11 rosa a tu per tu con Karnezis, l’ex Fiorentina però calcia malissimo e la palla va fuori. Dopo pochi minuti ancora Gilardino prova a segnare, questa volta di testa su cross di Chochev. La palla sorvola la traversa. Il vantaggio è nell’aria e arriva al 35′ con una bell’azione corale partita da Vazquez che serve Gilardino il quale controlla spalle alla porta e serve Hiljemark che con uno splendido colpo di tacco manda alla conclusione Quaison che di destro batte Karnezis. I rosa sull’onda dell’entusiasmo provano a cercare il raddoppio e nel finale di primo tempo Chochev prova la conclusione dalla sinistra, ma il suo tiro termina alto. Il primo tempo finisce con il Palermo in avanti di una rete.

La ripresa si apre senza cambi e con l’udinese che prova subito a pareggiare la partita. Al 55′ ci vuole un super Sorrentino, bravo a respingere di piede una conclusione di Widmer. Nell’azione suxccessiva il Palermo trova il secondo gol: Vazquez serve sulla sinistra Quaison, lo svedese non ci pensa due e mette in mezzo per il connazionale Hiljemark che di coscia segna il 2 a 0. L’Udinese non ci sta e reagisce, prima con Thereau e poi con Badu, ma in entrambe le occasioni Sorrentino si fa trovare pronto respingendo le conclusioni. Al 77′ i padroni di casa la chiudono: Lazaar  riceve palla da Vazquez e da fuori fa partire un tiro deviato da Wague che si infila alla destra di Karnezis. Tre minuti dopo gli ospiti accorciano le distanze con Thereau bravo a colpire di testa su un cross da calcio d’angolo. All’84’ i fruliani sfiorano il 3-2  ancora con il numero 77, ma Sorrentino è bravo a deviare con la mano destra la palla destinata all’angolino. Un minuto dopo Djurdjevic (entrato al posto di Gilardino) sbaglia il colpo del ko facendosi ipnotizzare da Karnezis. A pochi minuti dal termine arriva la ciliegina sulla torta di Trajkovski   (entrato  poco prima al posto di un ottimo Quaison) che da fuori di sinistro fa partire una conclusione che si infila all’incrocio.

Vittoria schiacciante per gli uomini di Schelotto (presente in panchina, ma nelle vesti di accompagnatore), il tecnico argentino è riuscito a dare una fisionomia alla squadra e si intravede già unn buon gioco. Il Palermo con questa vittoria sale al 14° posto a quota 24 punti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button