CronacaPrimo Piano

Palermo, sequestrati 370 chili di prodotti ortofrutticoli

La polizia municipale, su sette controlli eseguiti sul fronte degli accertamenti amministrativi inerenti il commercio e la qualità degli alimenti, ha sequestrato a tre venditori abusivi 370 chili di prodotti ortofrutticoli ed un autocarro privo di assicurazione, utilizzato per il trasporto e l’esposizione di frutta e ortaggi. In quattro occasioni invece, i rispettivi venditori alla vista degli agenti piuttosto che ricevere una denuncia penale, hanno preferito darsi alla fuga abbandonando sul banco mobile in totale 2371 prodotti, oggetto di contraffazione.

Gli agenti del nucleo controllo attività commerciali su area pubblica, hanno compiuto l’intervento più corposo al mercatino di via Titone, dove ad un venditore abusivo, oltre alla sanzione di 309 euro, sono stati sequestrati 247 chili di prodotti ortofrutticoli, nove attrezzi tra banchi e rastrelliere dove veniva esposta la merce e l’autocarro utilizzato per il trasporto, perché privo di copertura assicurativa. Per quest’ultima infrazione è stata comminata una sanzione di 841 euro ai sensi dell’art. 193 del Codice della Strada.

In via Costantino Lascaris, nella zona di corso Finocchiaro Aprile, è stato individuato un fruttivendolo, privo di autorizzazioni amministrative, al quale sono stati sequestrati 51 chili di prodotti ortofrutticoli.

Nello stesso posto, inoltre, si arrostivano caldarroste senza alcuna precauzione di carattere igienico-sanitario, utilizzando peraltro delle castagne, in cattivo stato di conservazione, potenzialmente pericolose per la salute dei consumatori. Sono stati sequestrati un bruciatore cilindrico, 1 pentola forata, 3 kg di carbone e su disposizione dell’autorità giudiziaria si è proceduto alla distruzione delle castagne perché non commestibili.

Oltre alla sanzione di 309 euro, il venditore abusivo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per la vendita destinata al consumo di sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione. Nella stessa zona, in via Imera, è stato riscontrato un altro venditore abusivo di frutta, al quale sono stati sequestrati 70 chili di prodotti ortofrutticoli, con una sanzione di 309 euro.

“I controlli effettuati hanno una doppia finalità – dice il Comandante Vincenzo Messina – tutelare la salute dei consumatori ed i commercianti che operano nella legalità e rispettano le norme, mentre chi opera in barba alle regole danneggia l’economia sana”

Infine, dai controlli eseguiti nelle vie del centro cittadino, in quattro casi, i rispettivi venditori, alla vista degli agenti sono fuggiti lasciando la merce sul posto, risultata contraffatta.

In quattro banchi mobili sono stati sequestrati circa 2370 tra prodotti di bjoutteria, accessori per cellulari ed occhiali da sole: due stazionavano in via E. Amari all’altezza di via La Masa, gli altri due, rispettivamente in piazza Castelnuovo ed in via Libertà all’altezza di via Ricasoli.

L’eco delle recenti denunce penali per contraffazione dei prodotti esposti alla vendita, hanno indotto i titolari ad abbandonare i prodotti e fuggire via.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button