Economia e Lavoro

Palermo, seminario Te.M.L.a. per l’integrazione socio-lavorativa

Si svolgerà giovedì 11 luglio alle ore 09.00 presso la Fondazione per le opere di carità Rosalia Gentile, via Luigi Castiglia n. 5, Palermo, l’avvio delle attività seminariali del progetto Te.M.L.a. – Team di Mediazione al Lavoro – “Dalle parole ai fatti: dallo svantaggio sociale all’integrazione socio-lavorativa”.

Il progetto intende promuovere azioni di contrasto a situazioni di disagio e difficoltà economico-sociale, nonché rafforzare l’integrazione sociale ed economica dei destinatari e garantire una maggiore partecipazione alle opportunità occupazionali del territorio, attraverso percorsi integrati di orientamento, work experience, inserimento lavorativo e sostegno alla creazione di lavoro autonomo e impresa.

Il progetto si divide in 5 fasi:

FASE 1 Attività di ricerca, inerenti il mondo della disabilità mentale e del settore vivaistico, con il fine di individuare, attraverso un’approfondita analisi del contesto territoriale, possibili ambiti lavorativi e ruoli compatibili con le caratteristiche degli allievi, in modo tale da captare le reali esigenze del mercato del lavoro in tale settore e strutturare adeguati percorsi formativo-professionalizzanti.

FASE 2 Attività di formazione, della durata di 900 ore, e di orientamento e counseling, che verrà divisa in tre fasi.

FASE 3 Misure di accompagnamento all’inserimento lavorativo di 900 ore. I contenuti che si affronteranno durantela Work Experience sono: tecniche di irrigazione, preparazione del terreno, selezione dei semi, moltiplicazione e riproduzione delle piante attraverso semina, talea o innesto, cura e prevenzione di malattie, trapianto della pianta e vendita, utilizzo di prodotti fertilizzanti fitosanitari, selezione e creazione di nuove “cultivar”, tecniche di micropropagazione, culture in pieno campo o in serra o su substrati artificiali e culture idroponiche.

FASE 4  Inserimento lavorativo all’interno delle aziende del settore vivaistico ma, visto che l’obiettivo di fondo del progetto è di creare un reale inserimento nel mondo del lavoro per tutti i soggetti destinatari dell’intervento, particolare attenzione sarà data alle attività di start-up aziendale per la creazione di una cooperativa autonoma per quegli allievi che avranno dimostrato maggiore attitudine e capacità lungo tutto il percorso progettuale.

FASE 5  Organizzazione di un convegno finale che pubblicizzerà il progetto a livello locale, regionale nazionale, creazione di un sito web con link utili ad aziende del settore, Assessorati regionali, cerca lavoro, bandi e blog e la pubblicizzazione nelle reti private al fine di comunicare la replicabilità del progetto.

Ci si attende che alla fine del progetto tutti gli allievi concludano con successo il percorso formativo e di work experience e che trovino occupazione nel settore vivaistico. Inoltre è attesa la possibilità di avviare la creazione di una cooperativa agricola di tipo B che favorisca l’inserimento lavorativo dei soggetti disabili fruitori dell’intervento sia all’interno di vivai, parchi privati e pubblici sia attraverso un progetto di auto imprenditorialità che preveda l’utilizzo del terreno confiscato alla mafia.

Interverranno:

Massimiliano Bracco, Associazione “Porte Aperte”

Antonella Russo, “CE.SI.FO.P” – Centro Siciliano per la Formazione Professionale

Ugo La Mantia, Fondazione per le opere di carità “Rosalia Gentile”

Salvatore Foresta, “IPAB” Istituto Principe di Castelnuovo e di Villaermosa

Ester Bonafede, Assessore alla Famiglia

Maria Antonietta Bullara, dirigente generale del dipartimento Famiglia

Leoluca Orlando, sindaco di Palermo

Agnese Ciulla, Assessore alle attività sociali del Comune di Palermo

Giuseppe Barbera, Assessore Ambiente e Viabilità del Comune di Palermo

Giorgio Serio, direttore del Dipartimento di Salute Mentale ASP Palermo

Valentina Petralia, psicologa di comunità, esperto di interventi sociali

Rosalba Salierno, direttore ufficio di servizio sociale per i minorenni

 

Partner di progetto:

Associazione “Porte Aperte”

“CE.SI.FO.P” – Centro Siciliano perla Formazione Professionale

Società Coop Sociale O.N.L.U.S. “Immagine”

“IPAB” Istituto Principe di Castelnuovo e di Villaermosa

Fondazione per le opere di carità “Rosalia Gentile”

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button