CronacaPrimo Piano

Palermo Pride 2021 sabato dalle 15,00 con “Fascisti tremate, le streghe sono tornate”

Risulta decisamente provocatorio il tema del nuovo Pride di Palermo 2021, la nostra redazione riperenderà con la diretta live sulla nostra pagina Facebook e sulla home page del sito www.ilmoderatore.it   alla sezione “Le dirette Tv della nostra testata ”parte dell’evento anche per comprendere l’attinenza con il fascismo da cui prende spunto il titolo della manifestazione  “Fascisti tremate, le streghe sono tornate”.

Dopo due anni di stop sabato 30 ottobre torna per le strade di Palermo la parata del Pride che ha come titolo “Fascisti tremate, le streghe sono tornate”. Per l’edizione di quest’anno è stata implementata la presenza di testimonial e la scelta è caduta su Mimmo Lucano, attivista ed ex sindaco di Riace condannato per la gestione dell’emergenza migratoria e per questo al centro di presidi e manifestazioni di solidarietà, che commenta “Aderisco alle rivendicazioni e alle istanze del Palermo Pride e ringrazio di cuore il Coordinamento per la vicinanza che ha voluto esprimermi”. Madrina e madrini di questa edizione sono invece Maria Di Carlo, la “ragazza di Corleone”, Gino Campanella, tra i fondatori di Arcigay e compagno di vita di Massimo Milani con cui è unito civilmente da un anno e l’attore Massimo Verdastro: oltre a una strettissima relazione col Pride, a unirli è anche la vicinanza a Nino Gennaro, artista le cui parole sin dal 2010 attraversano il Palermo Pride. La scelta del 30 ottobre per il corteo si lega al dibattito in Senato sul ddl Zan. “Davanti al nostro sangue il Parlamento preferisce girare la faccia”, sottolinea il Coordinamento alla vigilia del village ”Palermo Pride Suona” a Villa Filippina aperto da venerdì 29 a domenica 31 ottobre con musica, show e la lettura per bambini a cura di Libreria Dudi sabato mattina.

Il corteo prende il via dal Foro Italico alle 15, prosegue poi su corso Vittorio Emanuele, volta su via Roma e attraverso via Cavour raggiunge via Pignatelli Aragona che conduce in piazza San Francesco di Paola dove i cancelli di Villa Filippina sono aperti per ospitare la serata con inizio alle 19, orario di arrivo previsto, che prende inizia con gli interventi politici a cura del Coordinamento Palermo Pride che all’indomani dell’addio al ddl Zan, disegno di legge contro l’omotransfobia, misognia e abilismo affossato in Senato lo scorso 27 ottobre, commenta: “Prendiamo per l’ennesima volta atto che questo Parlamento ben rappresenta una parte di Paese che è omolesbobitransafobico in maniera strutturale: nei sistemi educativi quanto in quelli di contenimento cresciamo e viviamo in un clima oppressivo che ci vuole morti. Ma noi ci vogliamo vivi, allora scendiamo tutti in piazza per urlare la nostra rabbia contro una classe politica indegna”. Il collegamento con Mimmo Lucano sarà da remoto, il sindaco di Riace è stato scelto come testimonial del 2021. “Abbiamo scelto di affiancare al tradizionale madrinato un testimonial che rappresenti il nostro posizionamento politico sui temi delle migrazioni e dell’accoglienza – commenta il coordinamento – Siamo felici ed orgogliosi che Lucano abbia accettato con entusiasmo e affetto”. I Palermo Pride Award viene consegnato invece al gruppo La Rappresentante di Lista e infine ecco il party vero e proprio in compagnia di Lady Greg con il suo drag show e musica fino alle 23. “Con il Covid-19 dobbiamo imparare a convivere, come già stiamo facendo – aggiunge il coordinamento – trovando i modi per riprende le attività collettive e i grandi eventi ma non possiamo di certo imparare a convivere con le violenze che ci opprimono, quelle dobbiamo distruggerle. Il modo per farlo è utilizzare lo strumento più ricco, performativo e gioioso che possediamo, l’unico capace di essere realmente trasformativo. Parata dopo parata, ci riprendiamo i nostri spazi, ci riprendiamo la nostra visibilità, ci riprendiamo la nostra esistenza”.

Ecco a seguire il programma “Palermo Pride Suona – orgoglio in villa

29 – 30 ottobre, villa Filippina

Due giorni di eventi a villa Filippina nella cornice del Palermo Pride, è “Palermo Pride Suona – orgoglio in
villa” che venerdì 29 ottobre è a ingresso gratuito e sabato 30 con un contributo di 2 eur con musica live,
dibattiti, proiezioni e dj set.
Programma di venerdì 29 (ingresso gratuito)
ore 19:00 aperitivo con RadioPopShock
ore 20:00 musica live con il cantautore Manfredi Messina
ore 21:00 Intervento del Palermo Pride
ore 22:00 musica live con i Gelardi al Limone
ore 23:00 chiusura con RadioPopShock
Programma di sabato 30 (ingresso 2 euro)
ore 11:00, al planetario,“È un mio diritto”.
Letture ad alta voce con proiezione degli albi illustrati inclusivi di Giralangolo e Lo Stampatello Casa
Editrice con Gisella Vitrano e Marcella Vaccarino per bambini dai 4 anni in su.
A cura di Libreria Dudi
ore 19.00 arrivo del Corteo del Palermo Pride 2021 “Fascisti tremate, le streghe sono tornate”
ore 19:30 Radio Popshock
ore 21:00 Intervento del Coordinamento del Palermo Pride
ore 21:30 Intervento in collegamento con Mimmo Lucano
ore 22:00 Palermo Pride Award a La Rappresentante di Lista
ore 22:30 Drag Show con Lady Greg
ore 23:00 Radio Pride
Con il supporto del Comune di Palermo e di Palermo Città Metropolitana.
Un evento supportato da I Candelai, IDDI, Palermo Suona, Popshock in collaborazione con il
Coordinamento Palermo Pride.

Nessuna presenza istituzionale a reggere lo striscione del Coordinamento.

Alla luce del voto di mercoledì in Senato il Coordinamento Palermo Pride ritiene inopportuna qualunque presenza istituzionale dietro lo striscione.
“Avendo appurato che nella tutela dei nostri diritti noi siamo sole e soli, mai come quest’anno è utile e necessario che lo striscione di apertura del corteo sia presidiato esclusivamente dal movimento LGBTQIA+”.

La presenza e la partecipazione al Corteo da parte di chiunque abbia un ruolo istituzionale sono come sempre ben accolte.

 

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

4 Commenti

  1. Petronillo politico corrotto corrompe parrucchiera che fa simulazione di reato con i telefonini.E menzogna su vicchy... ha detto:

    Io sono testimone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button