CronacaPrimo Piano

Palermo Pride 2016 una festa come un’altra, tira giovani birre e costumi

Colori, musica, qualche eccentrico costume resta poco del Pride nato in difesa dei diritti.

Forse più una consuetudine, una festa di inizio estate una data attesa per scuotere una città che non sa più sorridere, un appuntamento tra amici, ecco questo è il nuovo spirito di una manifestazione ormai commerciale che i palermitani hanno imparato ad apprezzare  al di là di diritti e rivendicazioni.

La partecipazione non è più quella di un tempo, sono gli stessi frequentatori di lungo corso ad affermarlo.

Tantissimi gli under 18 che disertando il Giardino Inglese, tappa fissa del pomeriggio prefestivo ha preferito spostarsi a piazza Marina, a caccia di un sabato fuori dalle righe, birretta d’ordinanza al seguito.

La città in effetti si era già spopolata dalla mattina, la voglia di un tuffo a mare dopo la giornata infernale trascorsa tra tanfo di bruciato e afa non lasciava spazio ad altro.

Così dopo un minuto di silenzio dedicato alle vittime della strage di Orlando, intorno alle 16,30 la parata ha preso il via, in testa al corteo il Sindaco, l’organizzatore del Palermo Pride e Stefania Pennicchi, madrina della giornata sovrintendente di Polizia transessuale in forza alle volanti in Lombardia, alla partenza anche molti assessori e consiglieri in ordine sparso.

Pride 2016 dedicato ai migranti abbattere le frontiere abbattere le barriere, concetti nobili e condivisi più facili a essere scritti che a realizzare.

E adesso prima delle ferie godiamoci il Festino…   di scosci

pride 2016

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: