CronacaPrimo Piano

Palermo, omicidio in via Uditore: accoltellata 17enne

Carmela Petrucci. Foto Internet

Una giovane 17enne, Carmela Petrucci, è stata aggredita e colpita mortalmente nell’ingresso del suo stabile, sito a Palermo in via Uditore, mentre rincasava da scuola.

Soccorsa e subito ricoverata in gravi condizioni al Policlinico invece la sorella di diciotto anni. Ferita, ma non in pericolo di vita, ha indicato alla polizia il nome dell’aggressore: si tratterebbe di un suo ex fidanzato, ma non è ancora chiaro il movente.

L’aggressore, braccato dalle forze dell’ordine, è stato fermato mentre tentava di fuggire su un treno alla stazione di Bagheria.

Aggiornamento (18.51). Morta per salvare la sorella. Così sarebbero andate le cose, stando a quanto si legge su Palermo Report: “Secondo le prime ricostruzioni, le due sorelle si sarebbero accorte della presenza di Samuele e avrebbero citofonato a casa perchè il portone venisse aperto in fretta. Nonostante ciò, sono state raggiunte ed è scoppiata la lite sfociata nell’omicidio, l’ennesima tra Lucia e il suo ex, non rassegnatosi alla fine della loro relazione. Carmela sarebbe intervenuta per difendere la sorella, mettendosi tra lei e l’aggressore, che l’ha colpita mortalmente con una lama”.

Approfondimento qui

Articoli Correlati

24 Commenti

  1. La situazione é davvero seria,oggi le donne rischiano davvero tanto,le leggi troppo morbide e quest’atteggiamento da parte delle istituzioni che pensano al recupero ed al reinserimento nella societa di assassini violenti,che poi non mostrano neanche un pizzico di pentimento e di pietá per il gesto commesso.Gli stessi dopo pochi anni di comunitá ed altro sono fuori e potenzialmente capaci di delinquere verso altre donne. E’ solo una vergogna!

  2. Basta!Non parlate di amore,chi ama non può uccidere,chi ama lascia VIVERE .E non parlate di bravi ragazzi,i bravi ragazzi ragionano hanno rispetto per le donne .Questi invece sono assassini nascosti .Noi donne quando già riceviamo uno schiaffo,non dobbiamo xdonare ,ma sputargli in faccia e lasciarli come meritano !

  3. Adesso dobbiamo avere paura anche di metterci con un ragazzo ?O dobbiamo avere paura anche di lasciarlo ,perché ci ritroviamo con un coltello alla gola ?La colpa è della legge ,adesso tante parole poi non se ne parlerà più ,come tante altre storie simili.Per questo tutti fanno come vogliono !Tanto oramai è una moda uccidere!La legge deve cambiare !!!!!Ergastolo per questi assassini!

  4. Purtroppo le leggi italiane non danno la giusta e dura punizione a questi bastardi assassini,ke in con un solo gesto tolgono la vita a ragazze appena sbocciate alla vita,e non solo, la tolgono alle persone care a lei.La vita non è più la stessa.Ti resta questo vuoto incolmabile e quel dolore devastante x tutta la vita.Così è x me,ke ho perso mia figlia di appena 19 anni,uccisa nello stesso modo e x lo stesso motivo.Sono passati 9 anni,non è vero ke il tempo lenisce il dolore.Ogni anno è sempre peggio.Da allora io soffro di anoressia,ancora sto cercando di uscirne.Ma basta poco e scivolo nuovamente.Ho altri 2 figli,ke non hanno dimenticato e non dimentikeranno mai.Fra poco lui esce, continuerà la sua vita,mentre la nostra o quanto meno la mia è già finita.Oggi avrebbe compiuto 29 anni.Il suo compleanno lo festeggio seduta davanti la sua foto al cimitero.La rabbia ti resta dentro tutto il tuo essere.Dovrebbe marcire in carcere e soffrire le pene dell inferno come le sto soffrendo io.

  5. i ragazzi o gli uomini sono delle persone deboli che non sanno crescere ne distinguere il bene dal male,siamo ancora al medioevo dove gli uomini possono decidere della vita delle donne, mai cresciuti che al minimo intoppo nei rapporti con l’altro sesso,decidano di usare la violenza come strumento di potenza su gli altri x la loro debolezza.in questo caso la pena che gli darei sarebbe stare in una cella piccola,solo ,x il resto della vita, senza privilegi neanche se fosse tanto bravo da meritarsi la riduzione della pena,inoltre gli metterei la foto della ragazza ben in vista di come era e di come lui l’ha ridotta ammazzandola.

  6. non ho parole. solo ergastolo!!!!!!!!! cosi avrà il tempo per pensarci!!!! la coscienza se lo divorera . se una coscienza questa bestia c’è la? VIGLIACCO!!!!!!!!!!!!!

  7. Non è il problema della pena di morte “si ” o “no”,ma la certezza della pena che si mette in discussione.
    Questo giovane immaturo e criminale nello stesso tempo in mano ad un bravo penalista non sconterà più di 7 anni (fra buona condotta ed altro ) e sarà libero di passeggiare in città. Purtroppo la vittima di questa tragedia avrà subito un ulteriore torto dalla nostra società. La mia solidarietà va alla famiglia e faccio un sincero in bocca al lupo alla sorella.

  8. Favorevole alla pena di morte per questi assassini. Se fin dall’inizio, al primo omicidio di questo genere si fosse data la pena di morte all’aggressore, magari sarebbe capitato una seconda e una terza volta, ma probabilmente la quarta volta non sarebbe più successo, perchè tu che fai una cosa del genere lo hai pensato e premeditato. Non è una lite che scoppia così per caso. E se sai che se ammazzi una persona, ti verrà tolta la vita…..ci penseresti non una e nemmeno due volte, ma 100 volte!!!
    Favorevole alla pena di morte anche nei casi di violenze e pedofilie.

  9. E’ stata una tragedia davvero. Anch’io ho tre figli adulti e penso ai
    familiari delle due famiglie che stanno vivendo un’incubo .
    I familiari saranno segnati per sempre , sopratutto quelli delle
    ragazze che hanno avuto una figlia uccisa e l’altra gravemente
    ferita.Dire che ci vuole la pena di morte è facile in questi momenti.
    Spiegare il gesto non sarà facile per il ragazzo , però anche se
    si farà molti anni di carcere la sua pena più grande sarà sicuramente
    il rimorso, quando nascerà il pentimento di quello che ha fatto.

  10. Alcune persone non hanno paura della pena di Morte,e tantomeno del Carcere, ma se vengono condannati, con la TORTURA a VITA allora qualcosa potra’ cambiare, eviteremo che questi Grandissimi Bastardi facciano questi Omicidi

  11. Non sono a favore alla pena di morte, un giorno ci sarà la giustizia divina a pensarci, perchè la giustizia terrena non ha mai fatto il suo dovere.

  12. non credo ci sia bisogno della pena di morte,
    magari ci vuole piu’ prevenzione,purtroppo ogni tanto accade il dramma soprattutto nel sud dove la cultura della coppia e’ piu’ esasperata da antichi motivi di appartenenza.

  13. succede questo perché le mamme viziano i figli maschi facendo credere loro di essere superiori alle donne, di poterle usare cosi come hanno sempre fatto con le mamme stesse ….

  14. No! la pena di morte NO!!! E se poi dall’altra parte si sta bene ?? Ci vorrebbero le carceri cinesi o russe per il resto della vita!!!

  15. La mia opinione è che, in casi accertati come questi, dove non esiste nessun ragionevole dubbio e dove il movente è premeditato sia giusta una punizione estrema come la pena di morte. La persona che a sua volta ha causato la morte non si è fatta alcuno scrupolo al riguardo. E magari potrebbe servire da monito a tutti quelli che usano violenza sugli altri. Le legge ormai in Italia non la rispetta più nessuno. Siamo un paese allo sbando.

  16. Altra notizia di cronaca che fa accapponare la pelle.La situazione non migliora purtroppo nonostante tutte le storie che si sono succedute negli ultimi anni.Come sempre un’altra vittima colpita dalla cieca furia di un “ragazzino in questo caso”che non sopporta di essere stato lasciato,forse proprio per la sua indole aggressiva.Un consiglio a tutte coloro che hanno relazioni con uomini aggressivi,parlatene in famiglia sempre,il vero aiuto prima di tutto puo’ scaturire dalle persone che vi amano incondizionatamente.

  17. Sono daccordo con Eva la pena di morte non farebbe abbassare il livello di violenza, ma….. ( La Tortura a Vita ) probabilmente Si

  18. è stato più volte dimostrato che la pena di morte non ha mai fatto abbassare il livello di violenza in nessuno stato dove è in vigore. Bisognerebbe agire invece a un livello più profondo e cioè instillare il senso di rispetto per la donna che non può essere di proprietà di nessuno… difficilissimo compito in un mondo così ancora tristemente maschilista fino all’inverosimile.

  19. SUCCEDONO QUESTE COSE PERCHE IN ITALIA NN CE UNA LEGGE SEVERA VEDI SE IN QUESTO CASO C FOSSE LA PENA DI MORTE PER QUESTO PEZZO DI MERD..

  20. Una bambina, Carmela, l’ennesima vittima che viene strappata alla vita, alla famiglia, per responsabilità che ci vedono tutti coinvolti, sono sicuro che se ci fosse in vigore la pena di morte, molte di queste tragedie non si verificherebbero.
    Certo che se lo stato fosse presente, e lascerebbe scontare trentanni, si potrebbe evitare di essere cosi duri, ma cosi non è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com