Cinema-Teatro-Musica

Palermo, nuovi appuntamenti con il Contemporary Music Festival

Il suono di Bill

Prosegue domenica 12 luglio alle ore 21 il Contemporary Music Festival 2015 che Conservatorio di Palermo dedica alla musica jazz e contemporanea.

Questo terzo appuntamento vedrà sul palcoscenico della Sala Scarlatti la cantante Germana Di Cara che, in occasione del completamento del proprio ciclo di studi, offrirà una performance con cui condurrà il pubblico alla scoperta dei diversi utilizzi della voce attraverso un percorso tracciato dalle musiche di  Horace Silver, Jon Hendricks, Swingle Singers e altri. Insieme a Germana saranno sul palco Giuseppe Preiti (pianoforte), Federico Gueci (contrabbasso), Fabrizio Pezzino (batteria), Marco Marotta (sax) e l’aCappella Group SeiOttavi formato, oltre che dalla stessa Di Cara, da Alice Sparti, Kristian Andrew Thomas Cipolla, Ernesto Marciante, Vincenzo Gannuscio e Massimo Sigillò Massara.

Penultimo appuntamento del Contemporary Music Festival sarà quello di lunedì 13 luglio, sempre alle 21 in Sala Scarlatti, quanto ascolteremo Il suono di Bill, gruppo formato da Marco Marotta (sassofono tenore e soprano), Vincenzo Salerno (sassofono baritono), Luca La Duca (chitarra elettrica), Francesco Cardullo (basso elettrico), Andrea Chentrens (batteria) e la partecipazione come special guest di Camillo Amalfi.

Il quintetto Il suono di Bill si dedica in particolare alla musica di Bill Frisell traendo da essa ispirazione e «inglobando tantissimi aspetti del chitarrista più innovativo degli ultimi anni e delle sue splendide composizioni all’insegna della semplicità. I brani proposti sono un insieme di jazz, blues, surf, ambient, tutti arrangiati, grazie ad una mini sezione fiati di due sassofoni, con grande incisività e groove di stampo mingusiano e tutti accomunati dalla costante e forte presenza dell’improvvisazione».

Accanto alla musica di Frisell il quintetto propone sue creazioni originali e brani di Sonny Rollins e John Zorn.

Ancora spazio ad un giovane compositore del Conservatorio di Palermo per la seconda parte di questa serata con il Quartetto d’archi “Miope” formato da Michele Patricolo (violino), Laura Gallo (violino), Valerio Vassallo (viola), Loredana Patricolo (violoncello) che eseguirà Night at the theatre di Carmelo Mantione: «Il titolo è dato dalle circostanze in cui è nato il brano, originariamente pensato per una formazione musicale diversa. La notte del 30 aprile 2013, superata una preselezione, mi sono trovato al Teatro Valle di Roma insieme ad altri sette “compositori in clausura”, a comporre un breve brano per l’orchestra di violoncelli di Giovanni Sollima. Le idee musicali fondamentali del brano nascono in quel clima surreale e onirico. Sentivo però che gli elementi che sorreggevano il brano originario avevano delle potenzialità rimaste inibite dall’angusta tempistica imposta dal concorso. Ho voluto liberare tali potenzialità dando al brano una nuova veste strumentale».

Entrambi i concerti saranno a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Il Contemporary Music Festival 2015 si concluderà il 22 luglio al Teatro di Verdura con Sacred Concert of Duke Ellington, ideato e diretto da Gaetano Randazzo con l’Orchestra Sinfonica e Orchestra Jazz del Conservatorio, l’aCappella Group SeiOttavi, il Coro di Voci Bianche e il Coro Arcobaleno del Teatro Massimo di Palermo e numerosi solisti come Daniela Spalletta (voce), Giuseppe Milici (armonica), Vito Giordano (tromba e flicorno), Orazio Maugeri (sassofono), Giacomo Tantillo (tromba), Giuseppe Costa (jazz bass) e Giuseppe Urso (batteria).

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: