CronacaPrimo Piano

Palermo: la Polizia di Stato individua ed arresta l’omicida del CEP  che, due notti orsono, ha ferito a morte un carpentiere incensurato

Nella mattinata di domenica 29 dicembre il Capo della Squadra Mobile di Palermo  Dr.Ruperti,  ha fornito i dettagli dell’omicidio nel corso di una conferenza stampa presso i locali della Squadra Mobile.  

Nella tarda serata del 28 dicembre, la Polizia di Stato ha eseguito un Fermo di Indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Palermo traendo in arresto LOMBARDINO Giuseppe, nato a Palermo in data 01.01.1958. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Palermo sotto la direzione della locale Procura, hanno fatto luce sull’omicidio di LOMBARDINO Francesco Paolo, nato a Palermo in data 29.08.1972, ferito a morte da un colpo di pistola nella notte tra il 26 e il 27 dicembre scorsi, nei pressi della piazza Benvenuto Cellini. Inutile la corsa al pronto soccorso dell’ospedale “Cervello”, dove, intorno alle 3 del mattino, il LOMBARDINO Francesco Paolo moriva a causa della ferita riportata.

Gli inquirenti avviavano indagini complesse che chiarivano i contorni della vicenda, districandosi tra informazioni false e reticenti, che hanno reso difficile persino la scoperta del luogo dove l’assassinio era accaduto.

Gli investigatori, col passare delle ore, man mano che un paziente lavoro di analisi e discernimento degli elementi emergenti faceva superare le false indicazioni rese dalle parti coinvolte, a vario titolo, nella vicenda, ricostruivano l’accaduto. Il LOMBARDINO Giuseppe quella notte, prima si rendeva autore di un’aggressione di cui cadeva vittima TESTAGROSSA Carmelo, ferendolo a coltellate poi, nella notte tra il 26 e il 27 dicembre scorsi, la violenza cresceva. Stavolta la vittima designata, lo stesso TESTAGROSSA, subiva un’aggressione che solo per puro caso non gli costava la vita. L’evento che portava alla morte del LOMBARDINO Francesco Paolo, per come ricostruito dagli inquirenti, nasceva da una contesa, insorta per questioni relative al consumo di stupefacenti, e coinvolgeva il LOMBARDINO Giuseppe e suo nipote, LOMBARDINO Francesco Paolo. I due venivano a lite con il TESTAGROSSA e la contesa presto degenerava finché Giuseppe la chiudeva a colpi di arma da fuoco, sparati all’indirizzo del TESTAGROSSA. I colpi sparati non raggiungevano l’uomo, che riusciva a mettersi al riparo ma attingevano LOMBARDINO Francesco Paolo, nipote di Giuseppe, ferendolo a morte.

Nella mattinata di domenica 29 dicembre il Capo della Squadra Mobile di Palermo  Dr.Ruperti,  ha fornito i dettagli dell’omicidio nel corso di una conferenza stampa presso i locali della Squadra Mobile.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

2 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: