CronacaPrimo Piano

Palermo, il tram costa trentamila euro al giorno di penale per ritardi: denuncia del M5S

tramPalermo. Il tram a Palermo costa circa trentamila euro al giorno di penale per la mancata approvazione del contratto di servizio con l’Amat. A denunciare il fatto è stato il M5S per voce della deputata nazionale Claudia Mannino, ” non accetteremo che siano i cittadini a pagare, dovrà pensarci Orlando. Come sempre l’amministrazione comunale agisce quando ha l’acqua alla gola e non può fare a meno di compiere atti dovuti che sa di dover compiere da anni”.

Il pagamento della penale giornaliera è prevista da una clausola del contratto tra Amat e Sis, la ditta che ha realizzato i lavori. La cifra di trentamila euro giornalieri è stata richiesta per mantenere i cantieri aperti nonostante i lavori siano terminati. La penale, stando al tempo previsto potrebbe arrivare complessivamente a poco meno di un milione di euro. Claudia Mannino aggiunge, ” abbiamo richiesto copie del contratto tra Comune e Sis. Al primo giorno di penale, depositeremo un esposto alla corte dei conti per l’accertamento del danno erariale e l’assegnazione della responsabilità amministrativa”.

Quella del contratto di servizio è una questione delicata, contratto che sbloccherebbe anche il ritorno delle Ztl, per il quale si prevede un acceso dibattito tra le opposizioni. Claudia Mannino prosegue, ” Orlando trovi un’escamotage, negozi con l’azienda, ma sappia che faremo di tutto per fargli pagare di tasca sua ogni singolo centesimo, per questo ennesimo atto inutilmente ritardato dell’amministrazione comunale”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: