Arte e Cultura

Palermo, il “Cristo degli Abissi” nelle acque dell’Addaura

Si è svolta oggi pomeriggio a Villa Niscemi la conferenza stampa del progetto de il “Cristo degli Abissi”, che nasce da un’idea dell’Asd Profdiver. Si tratta di un statua di Gesù Cristo con le braccia protese verso l’alto in segno d’invocazione donata alla città dal Rotary Club Terra del Sole di Palermo, che verrà esposta a partire dal 2 maggio a piazza Castelnuovo e il 17 maggio inabissata da una squadra dei Vigili del Fuoco ad una profondità di 30 metri al largo di “Punta Priola”, nella acque antistanti l’Addaura.

Alla conferenza stampa erano presenti, tra gli altri, il Sindaco Leoluca Orlando, il presidente del Rotary Club Teatro del Sole, Giuseppe Giambrone, il direttore regionale dei Vigili del Fuoco, Emilio Occhiuzzi, e il  Comandante provinciale, Gaetano Vallefuoco.

“Siamo di fronte  – ha detto il Sindaco Leoluca Orlando – ad una nuova importante iniziativa che conferma ulteriormente l’aspetto positivo e costruttivo delle iniziative che vedono il coinvolgimento dei club service, delle istituzioni e della società civile palermitana. Il mio apprezzamento e la mia gratitudine va al Rotary club Terra del Sole, all’Asd Profdiver e ai Vigili del Fuoco che daranno un sostegno determinante a questa iniziativa che sarà una ulteriore attrazione turistica e una nuova spinta di riqualificazione ambientale. Un nuovo passo avanti – ha concluso Orlando – di una città che continua il suo percorso di crescita, sicuro di vedere una grande partecipazione dei palermitani durante le iniziative collaterali che partiranno il prossimo 2 maggio”.

PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE

2 MAGGIO. Ore 8.00: posa della statua a piazza Castelnuovo, dove resterà esposta fino al 5 maggio.

6/16 MAGGIO: esposizione della statua presso il Piano della Cattedrale.

17 MAGGIO: Ore 9,00 benedizione della statua impartita da S.E. il Cardinale Paolo Romeo alla presenza del Sindaco Leoluca Orlando, a seguire posizionamento del Cristo degli Abissi nelle acque dell’Addaura al largo di Punta Priola ad una profondità di 30 metri dal Nucleo sommozzatori e dal Nucleo navale dei Vigili del Fuoco.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com