Primo PianoStorie di quartiere

Palermo. I genitori di Claudio Domino : ” Vogliamo giustizia per nostro figlio”

Circa un mese fa avevo raccontato la storia di Claudio Domino, un bambino di appena 11 anni, ucciso dalla mafia. L’ avevo fatto attraverso la voce di sua madre, Graziella Accetta, una donna di grande coraggio che non solo non ha mai smesso di lottare per il proprio figlio, ma ha lottato anche per riconoscere come vittime di mafia più di altri 100 bambini.

Claudio era un bambino come tanti, i suoi genitori avevano appena vinto un appalto per servizi di pulizia presso l’Aula Bunker, inoltre avevano un’altra  piccola attiva’ commerciale. Proprio nel momento di chiusura del negozio, il bambino s’incamminava a pochi metri della saracinesca quando, nel girare l’angolo, un uomo in moto lo chiamò avvicinandolo, tirò fuori una pistola e sparò. Fu una vera e propria esecuzione.

Perché un bambino? Perché non si indagò mai a fondo? Perché Giovanni Aiello viene ricondotto a questo efferato e agghiacciante omicidio?

Quel velo di omertà fortunatamente è volato via lasciando spazio ad una maggiore consapevolezza.

Oggi, la voce di questa madre continua a urlare per avere risposte a troppe domande. Da giorni, infatti, i genitori di Claudio Domino protestano davanti al Palazzo di Giustizia di Palermo, chiedendo sia fatta chiarezza sulla morte del proprio figlio. Nel coinvolgimento dell’uccisione del bambino sembra essere coinvolto anche, Giovanni Aiello, conosciuto come “faccia da mostro”.

Si è parlato di lui per l’omicidio di Ninni Cassarà, nel 1985, per il fallito attentato all’Addaura ai danni di Giovanni Falcone, e per l’omicidio di un poliziotto, Nino Agostino, e della moglie.

Dal 13 maggio i genitori di Claudio sono li, col supporto di associazioni e società civile, finché il papà, Ninni Domino,  non verrà chiamato dalla procura.
“Dobbiamo essere uniti per la giustizia. Abbiamo bisogno del sostegno di TUTTI” – l’appello dei genitori di Claudio.

Chiediamo che una madre possa sapere la verità sul perché le hanno strappato un figlio. Claudio, oggi e per sempre, come tanti altri bambini uccisi per mano di persone senza umanità né onore, é figlio di tutta Palermo.

Tutti uniti ci stringiamo a lei e chiediamo anche noi : “Giustizia per Claudio Domino” .

#giustiziaperClaudioDomino #giùlemanidai bambini

Articoli Correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com