Primo PianoScuola & Università

A Palermo gli studenti dicono “NO” ai test Invalsi

IMG-20160512-WA0005

In queste settimane, il Fronte della Gioventù Comunista (FGC) di Palermo ha promosso e organizzato il boicottaggio dei test INVALSI in diversi Istituti della città.

Le classi del Liceo Scientifico Einstein e del Meli sono quasi del tutto deserte.

Il responsabile locale del FGC, Ignazio Terrana, in una dichiarazione dopo la diffusione dei primi dati sul boicottaggio, sottolinea che «la crescita dell’adesione al boicottaggio è un segnale molto importante che dimostra come gli studenti rifiutano il processo di aziendalizzazione della scuola pubblica promosso dalla “Buona Scuola” di Renzi. Sempre più studenti si oppongono alla dequalificazione dell’istruzione imposta dal modello nozionistico dei test, funzionale ad un mercato del lavoro che vuole lavoratori sempre più ricattabili e dequalificati, ma anche alla crescente competizione fra le scuole. Una competizione che porta alla dannosa distinzione fra scuole “di serie A” e “di serie B” premiando le prime. Noi pensiamo che lo Stato debba invece elargire ingenti finanziamenti per tutti gli istituti al fine di garantire realmente un’istruzione pubblica di qualità e accessibile a tutti, soprattutto in un territorio come il nostro che è fortemente colpito dal fenomeno della dispersione scolastica».

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: