CronacaPrimo PianoScuola e Università

Palermo, Giuseppe Federico lancia “Giocando in democrazia”

Una volta al mese, verrà convocata “l’assemblea dei piccoli sindaci”

Palermo, Giuseppe Federico lancia “Giocando in democrazia”

Una volta al mese, verrà convocata “l’assemblea dei piccoli sindaci”

“Giocando in democrazia” è il titolo della nuova iniziativa lanciata da Giuseppe Federico, presidente della Seconda Circoscrizione e dalla dottoressa Teresa Leto.

Tutte le scuole della seconda circoscrizione saranno coinvolte in questo progetto che vedrà gli studenti al centro della vita politica di alcuni quartieri periferici della città.
Ogni scuola avrà il suo baby sindaco, eletto dagli studenti, che raccoglierà le segnalazioni e le proposte dall’intera comunità studentesca per migliorare le condizioni delle zone in cui vivono.

Una volta al mese, verrà convocata “l’assemblea dei piccoli sindaci” che si svolgerà nei locali della Seconda Circoscrizione di via San Ciro a Brancaccio. Qui, il presidente Giuseppe Federico ascolterà le loro proposte e le trasformerà in mozioni da approvare poi in seduta di Consiglio.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di educare i bambini alla partecipazione attiva rendendoli attori protagonisti della democrazia e della politica locale. Allo stesso tempo, anche le Istituzioni impareranno dai più piccoli guardando alle nuove misure partendo dal loro punto di vista.

“Questa iniziativa nasce per caso – racconta il presidente della Seconda Circoscrizione Giuseppe Federico- qualche tempo fa, stavo effettuando con la dottoressa Leto un sopralluogo in uno spazio verde in via Bassano che vorremmo recuperare facendolo diventare un piccolo parco giochi per i piccoli del quartiere. Un bambino si è avvicinato e ci ha detto che non vedeva l’ora di venirci a giocare perché a Romagnolo mancano gli spazi in cui i bambini possano passare del tempo libero all’aperto. Questo ci ha fatto pensare a quanto bisogno ci sia di avvicinare i ragazzini alle Istituzioni che al giorno d’oggi appaiono sempre più lontane dalla vita quotidiana nelle zone più periferiche della città”.

Partendo dai bambini che rappresentano il futuro di Palermo si punta a contribuire inoltre ad una sensibilizzazione delle famiglie al fine di scongiurare condotte errate che ogni giorno contribuiscono ad aumentare le condizioni di degrado della città.

E’ dello stesso avviso Teresa Leto, promotrice dell’iniziativa.

“Vorremmo che i bambini e i ragazzi, grazie a questo progetto, si avvicinassero sempre più alla vita democratica e politica della loro città, diventandone parte integrante. In questo modo, potremo creare uno sviluppo di comunità che potrà portare buoni risultati sia nell’immediato che nel futuro. Credo sia fondamentale guardare quello che ci circonda dall’ottica del bambino rispondendo quindi ai bisogni di tutti i cittadini compresa la comunità studentesca”, afferma.

In questi giorni il presidente Federico e la dottoressa Teresa Leto stanno incontrando i dirigenti scolastici delle scuole della seconda circoscrizione raccogliendo innumerevoli adesioni all’iniziativa che vedrà gli studenti impegnati durante tutto l’anno scolastico.

Articoli Correlati

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com