Cinema-Teatro-Musica

Palermo, giovedì 14 marzo ultimo appuntamento per “Nessuno escluso!”

Foto Ufficio Stampa

Con una due-giorni speciale chiude la prima edizione del ciclo “Nessuno escluso!”, rassegna sui teatri delle diversità, con protagonisti giovani attori disabili, promossa dalla cooperativa sociale Emmeciquadro insieme a Néon Teatro: giovedì 14 marzo, alle ore 21 (matinée per le scuole, giovedì 14 e venerdì 15 marzo alle 9 e alle 11:15), presso il Teatro Don Bosco Villa Ranchibile, in via Libertà 199 a Palermo, è in programma lo spettacolo “Thank you Mr. Down”, per la regia di Monica Felloni e la direzione artistica di Piero Ristagno. In scena attori diversamente abili e non della compagnia “Bagnati di Luna”.

Lo spettacolo va in scena nell’ambito della rassegna, organizzata da Emmeciquadro insieme a Néon Teatro, al Rotary Club Palermo Sud, all’Associazione Siciliana Consumo Consapevole, all’Istituto Salesiano Don Bosco “Villa Ranchibile” e con il patrocinio gratuito della Provincia regionale di Palermo.

Il costo del biglietto è 7 euro. Riduzioni per studenti, scolaresche e soci Coop. Prevendite presso Emmeciquadro, via Mario Rapisardi 15 (tel. 091-7302500). Botteghino a teatro a partire dalle ore 20:00.

L’opera teatrale Thank You Mr. Down nasce in occasione dei 10 anni di attività della Compagnia “Bagnati di luna A.I.P.D.” sez. di Catania, e ha rappresentato l’occasione per esprimere l’immensa gratitudine agli attori down da parte di genitori, famiglie, amici, operatori, società civile e istituzioni.

Lo spettacolo illumina la bellezza maturata negli anni dagli attori down con la loro sapienza nel mettere in azione uno spettacolo sulla specialità della propria natura, una riflessione sul senso stesso di questa parola. La natura come forma umana si fa cultura e inno alla vita, lasciando al Teatro la funzione artistica di segnalare le diversità irriducibili dell’essere uomini e donne liberi di fronte a un incontro. Thank you Mr. Down è infatti il luogo in cui le diversità possono incontrarsi riconoscendosi reciprocamente come valore.

L’opera teatrale, che si sviluppa in due tempi e attraversa i passaggi salienti delle drammaturgie rappresentate negli anni, mantiene il linguaggio costante e ormai riconoscibile del Teatro-poesia composto da Piero Ristagno, Monica Felloni e Giuseppe Calcagno, per l’interpretazione appassionata dei loro attori. A venirne omaggiati sono ancora una volta tutti quegli aspetti emotivi, l’espressività dei gesti, in una sola parola la “presenza” di chi afferma il proprio valore di persona e se ne fa “maschera” vivente. Tutto sulla scena accade senza rimandare, intrecciando sapientemente video, musica, danza, i testi della tradizione teatrale come le poesie di Stefania Licciardello e dello stesso Ristagno, ma soprattutto i corpi che incarnano la sostanza mitica del Teatro come vita che si manifesta. Un’impeccabile espressione estetica che travolge per forza e bellezza.

…Sono down, sono nato speciale, con gli occhi a forma di castagna, questo è il mio sogno e non cambio idea, Mai!

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: