Primo PianoSport

Palermo – Genoa: i nostri voti

Di Elian Lo Pipero

Sorrentino 8 : Non ci sono più aggettivi per definire quest’uomo. Un vero capitano: incita sempre i suoi compagni e trasmette tanta sicurezza. Come sempre si rende protagonista con le sue parate, oggi per ben due volte ha negato la gioia del goal a Pandev.

Vitiello 6 : Nel primo tempo soffre molto le giocate di Lazovic e Ntcham, nella ripresa gioca riuscendo a respingere gli attacchi genoani con ottime chiusure

Gonzalez 7,5 : È un punto fermo della difesa, le sue prestazioni non vanno mai sotto la sufficienza.  Superarlo è un’impresa per ogni avversario, un muro. Nella ripresa qualche piccola sbavatura

El Kaoutari 7,5 : Il vento caldo del Marocco è sbarcato a Palermo, il difensore marocchino nelle sue due prime uscite ha dimostrato che anche questa volta Zamparini ci ha visto giusto. Forte, sicuro e anche goleador. El kaoutari ha già conquistato tutti. La sua partita è stata perfetta,  si è fatto trovare sempre pronto su ogni iniziativa genoana e ha anche provato a prendere per mano la squadra con una lunga galoppata chiusa con un nulla di fatto. Ma il destino ha deciso che il protagonista della serata doveva essere lui e allora ecco che nei minuti di recupero un suo tiro fa gioire il Barbera. Le prime volte sono sempre le più belle

Rispoli 5 : Partita fatta di sacrificio e corsa, ma in Serie A solo questo non basta, ci vuole anche un po’ di tecnica. Rispoli ne ha troppo poca,  non riesce mai a incidere nelle azioni offensive del Palermo.

Rigoni 5,5 : Forse è stata una delle peggiori partite di Luca da quando è a Palermo. Come sempre lotta su ogni pallone, ma oggi mancava un po’ di lucidità e concentrazione. A dimostrarlo è la traversa colpita a pochi passi dalla porta.  Nella ripresa esce per fare posto a Hiljemark ( Hiljemark 6 entra a 17 minuti dalla fine,  lo svedese è molto propositivo,  tenta più volte la conclusione da fuori. Nel goal vittoria di El kaoutari c’è anche il suo contributo, infatti il tutto nasce da una sua punizione

Chochev 4,5 : Il bulgaro è completamente assente dal campo, fuori dal gioco e svogliato. Giusto cambiarlo (Trajkovski 6,5 : L’impatto nella partita è molto buono,  con il suo ingresso il gioco del Palermo migliora.  Buona l’intesa con Vazquez e sfiora più volte la sua prima rete nel campionato italiano.

Lazaar 5 : Lento e prevedibile. L’esterno romanzo è apparso fuori forma e non abbastanza concentrato.  Le voci di mercato sicuramente non aiutano ( Daprelà sv )

Vazquez 7 : È l’uomo in più della squadra. Con la partenza del suo “amico” Dybala,  le responsabilità per il Mudo sono aumentate. Regala giocate di alta classe al pubblico del Barbera, colpisce una traversa e sforna come sempre assist

Quaison 6 : Partita fatta sopratutto di sacrificio e tanta corsa per lo svedese, che ha anche aiutato i suoi compagni. Ha provato a inventare qualcosa in avanti, ma molto spesso mancava di lucidità. Con il cambio modulo di Iachini, lo svedese è stato più coinvolto nella manovra della squadra

 

 

 

 

 

Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: