Primo Piano

Palermo, Frode sui fondi Ue: sequestro da 250 mila euro

Guardia di finanza. Foto Internet

La Guardia di finanza di Palermo, in esecuzione di una ordinanza emessa dal gip su richiesta della Procura del capoluogo siciliano, ha sequestrato un’azienda agricola. Le indagini, durate oltre un anno, si sono concluse con la scoperta di un’articolata frode: due coniugi palermitani, esibendo false fatture per realizzazione di un agriturismo nel Comune di Caccamo, sono riusciti a impossessarsi, indebitamente, di ingenti finanziamenti nazionali e comunitari .

I due, in particolare, hanno ottenuto un finanziamento previsto a sostegno dell’imprenditoria femminile e un successivo contributo nell’ambito del Programma Operativo Regionale (P.O.R.) del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Sicilia per gli anni 2000/2006.

Attraverso l’esibizione di assegni falsi, mai posti all’incasso, e con fatture di operazioni inesistenti, gli indagati prospettavano agli Enti erogatori, ingenti spese per la realizzazione dell’agriturismo, alcune delle quali mai sostenute e altre effettivamente sostenute ma solo in minima parte.

La Guardia di Finanza ha proceduto al sequestro di beni e denaro per oltre 250mila euro, corrispondenti al profitto della truffa aggravata ai danni dello Stato commessa da due coniugi palermitani, nei cui confronti è stata disposta la misura dell’obbligo di soggiorno.

Le indagini proseguono ad ampio raggio, non essendo escluso il coinvolgimento di altre persone nella frode.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: