CronacaPrimo Piano

Palermo, fermata in via Oreto con un kg di marijuana

Domenica mattina una pattuglia della Stazione Carabinieri di Palermo Oreto, impegnata in un servizio di controllo del territorio e di contrasto agli stupefacenti, ha tratto in arresto Hope Owie, nata in Nigeria e residente a Cagliari.

La donna era appena scesa in via Oreto, da un pullman proveniente Roma, quando i Carabinieri l’hanno notata mentre cercava di allontanarsi senza dare nell’occhio. Fermata ed identificata è stata sottoposta a controllo e trovata in possesso di un pacco contenente oltre 1 chilo di marijuana, divisa in vari panetti di cellophane cosparsi di unguento al mentolo, allo scopo di eludere i controlli delle unità cinofile.

La donna accompagnata in caserma, su disposizione dell’Autorità Giudiziara è stata tratta in arresto e tradotta presso la casa circondariale del Pagliarelli. L’odierno è solo l’ultimo brillante risultato, in ordine temporale, nel contrasto agli stupefacenti dei Carabinieri della Stazione Oreto.

Alla fine del mese di luglio, i militari, avevano fermato in Piazza Cairoli due persone:

Mary Isibor, nata in Nigeria e residente a Roma, e Ramatu Amende, nata in Nigeria e residente a Roma. Le due provenienti da Roma viaggiavano con il figlio della ISIBOR di appena un anno, non credevano di dare nell’occhio, ma il controllo dei Carabinieri aveva permesso di rinvenire nella loro valigia ben 8 chili di marijuana.

A metà del mese di agosto, era finito in manette Peter Onyebuchi nato in Nigeria e residente a Palermo. Anche lui sottoposto a controllo mentre scendeva dall’autobus di linea Roma – Palermo, veniva trovato in possesso di una valigia contenente oltre 2 chili di marijuana, avvolti in due involucri di cellophane, e cosparsi di caffè in polvere e di 750 € in contanti.

Alla fine del mese di agosto era stata arrestata Mercy Omoile, nata in Nigeria e domiciliata a Palermo. La donna, scesa dall’autobus di linea Roma – Palermo era stata fermata e controllata dai Carabinieri, che avevano rinvenuto e sequestrato due pacchi avvolti in involucri di cellophane, e cosparsi di caffè, contenenti oltre 2 chili di marijuana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button