CronacaPrimo Piano

Palermo, fallimento Rap in via duca della Verdura. “Lavorare per una città migliore”

Il presidente dell’Ottava circoscrizione di Palermo, Marco Frasca Polara, ci fa sapere che in via duca della Verdura, area servita dal progetto di raccolta porta a porta, la Rap, dopo l’ennesima bonifica, decide di rimuovere una campana per la raccolta differenziata del vetro con la speranza che, una volta assente questo contenitore, la gente non continui a buttare sacchetti di rifiuti indifferenziati sul sito. Constatato l’esito fallimentare di questo tentativo, Rap decide di affiggere il cartello.

“Il cartello di Rap affisso sopra un cumulo di spazzatura in via duca della Verdura (pieno centro abitato servito dal porta a porta) serve a farci capire un po’ di cose, non ultima quanto sia difficile garantire la raccolta differenziata in assenza del rispetto delle regole da parte di una inossidabile minoranza di cittadini e senza adeguati controlli da parte del Corpo di Polizia Municipale” – spiega Frasca Polara.

“Questo avviso – continua Frasca Polara – suona come un campanello d’allarme e come un sfida indirizzata a quanti sono abituati, nell’indifferenza generale e al riparo da qualsivoglia vigilanza, a conferire i propri rifiuti per strada. Non solo, appare come un tentativo per rompere l’incantesimo nel quale si trova Palermo e scuotere l’opinione pubblica. Un modo per dire che di questo passo non si va da nessuna parte e che sulla raccolta differenziata non si torna indietro. Un’azione che attirerà le critiche di molti (benpensanti e non), provocatoria quanto si vuole ma efficace (da giorni nessuno si azzarda a buttarvi altra immondizia).

Adesso – prosegue Frasca Polara – tocca all’Amministrazione Comunale, di concerto con il Comando di Polizia Municipale, raccogliere il guanto. Pensare di affidare esclusivamente ai gruppi nati nella rete, ai comitati di quartiere o ai singoli cittadini virtuosi il compito di segnalare disservizi, abusi e quant’altro non produce risultati duraturi nel tempo ed espone gli stessi ad inutili rischi. La tanta auspicata svolta collettiva non può prescindere dal buon esempio, dal rigore e (perché no?) dal coraggio delle istituzioni cittadine”.

Conclude il presidente Frasca Polara: “Le reazioni della gente che ho colto sul posto sono di stupore frammisto a indignazione e imbarazzo. Chiunque, leggendo quel cartello, ha ritrovato un pezzetto di verità. Non resta che recarsi in via duca della Verdura, leggere il cartello, vedere per un attimo il riflesso di Palermo e lavorare per una città migliore”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: