Primo Piano

Palermo: entro il 2019 appalti per il restauro del Teatro Politeama

Politeama Garibaldi

(di redazione) Saranno appaltati entro il 2019 i lavori di restauro del Teatro Politeama Garibaldi.

In seguito il sopralluogo richiesto dal Presidente della Foss, Stefano Santoro, dall’ assessore comunale alla Rigenerazione urbana e alla città storica, Maria Prestigiacomo e dei tecnici comunali al Politeama, sono stati annunciati i lavori di restauro dei quattro sospetti e della copertura del teatro.

I lavori saranno finanziati con fondi ministeriali e della Cassa Depositi e Prestiti, per 4,4 milioni di euro, e incentiveranno così una parte importante di ristrutturazione avviata alcuni anni fa e poi sospesa.

“Il Politeama è uno dei cardini del sistema teatrale e musicale della città, che vogliamo sia sempre più un luogo accogliente e sicuro non solo per i tanti spettatori ed appassionati che ne seguono gli spettacoli, ma anche per chi vi lavora con grande passione e dedizione, ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando”.

Il Presidente della Foss, Stefano Santoro, ha accolto con grande entusiasmo l’assessore Prestigiacomo e i tecnici della Città storica, sottolineando il ruolo centrale del Teatro e dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, che deve poter essere fruito dai cittadini, dagli amanti della musica e dai turisti che ogni giorno visitano la città.

“Il Teatro, ha sottolineato l’assessore Prestigiacomo, è una risorsa della città e come tale ha l’attenzione dell’amministrazione comunale. Con il Presidente della Foss abbiamo individuato un percorso comune per intervenire entro la fine dell’anno assicurando gli interventi necessari”.

Al sopralluogo erano presenti il presidente del Cda della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, Stefano Santoro, il sovrintendente Antonino Marcellino, gli architetti Paolo Porretto, Giovanni Crivello, Giuseppe Lopes, gli ingegneri Castronovo e Giovan Battista Rubino, il geometra Francesco Crivello.

Il Teatro Politeama Garibaldi ha quasi centocinquant’ anni di vita. Fu inaugurato, su progetto dell’architetto Giuseppe Damiani Almeyda, nel 1874, con l’opera “Capuleti e Montecchi” di Vincenzo Bellini.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: