CronacaPrimo Piano

Palermo: Donazione di UniCredit alla Sartoria Sociale per l’acquisto di una stampante digitale

L’acquisto di una stampante digitale per il progetto Sartoria Sociale della cooperativa sociale Al Revés è stato reso possibile grazie alla donazione effettuata da UniCredit, insieme ad altri benefattori.

UniCredit è da sempre vicina alle esigenze dei territori in cui opera – sottolinea Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit. Essere banca del territorio significa anche fornire un contributo concreto sostenendo il mondo del volontariato. La donazione è stata resa possibile grazie a UniCreditCard Flexia Etica, una carta etica che prevede che il due per mille delle spese effettuate dai clienti vada ad alimentare, senza alcun onere a carico del titolare della carta, uno specifico Fondo le cui disponibilità sono destinate a progetti di solidarietà portati avanti da organizzazioni senza scopo di lucro, che si prefiggono obiettivi socialmente utili. Dal 2011 ad oggi, attraverso questo prodotto bancario, la banca ha assegnato in Sicilia oltre 1 milione 800 mila euro a 170 onlus che operano nell’isola”.

La cooperativa sociale Al Revés, fondata nel 2012 a Palermo, è un’impresa sociale che fonda la sua mission sull’inclusione socio-lavorativa di persone svantaggiate. Gestisce la Sartoria Sociale, start up di impresa nel campo del riciclo tessile e sartoriale, un laboratorio di cucito presso la Casa Circondariale Pagliarelli di Palermo, un laboratorio itinerante tramite moto ape e percorsi di supporto per ragazzi e adulti in collaborazione con associazioni, enti, scuole, aziende e istituzioni.

“Indossare la città” è un’azione del più ampio progetto della Sartoria Sociale, che la cooperativa porta avanti per sviluppare occupazione e mutualità con interventi all’insegna dell’economia circolare e della sostenibilità. In particolare questa azione coinvolge l’Accademia delle Belle Arti di Palermo e persone con problemi di salute mentale, di devianza e immigrati. Attraverso l’acquisto di alcune strumentazioni (la stampante tessile, l’asse da stiro professionale, i climatizzatori per rendere l’ambiente di lavoro vivibile, la termopressa), è stato avviato un nuovo processo produttivo di stamperia tessile per la personalizzazione di t-shirts, shopper, tessuti e accessori. 

La stampante digitale per tessuti ha permesso alla cooperativa di sviluppare alcune collaborazioni artistiche con designer, stilisti e illustratori, tra cui Agnes Kolignan, print designer dei brand di lusso, e Betta Ognibene, designer e autrice del logo dell’associazione “Libera”. Con il nuovo macchinario la cooperativa ha realizzato anche una collezione propria di accessori personalizzati per il progetto “Ape & Filo”,  una moto ape attrezzata come un vero laboratorio tessile che porterà i valori, i prodotti e le storie della Sartoria Sociale in giro per la città.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button