Cronaca

Palermo dice addio alla famiglia Di Maggio. “Dolore che colpisce tutta la città”

Un lungo applauso, una fila di palloncini bianchi lasciati andare su nel cielo, tra le nuvole, un mucchio di giocattoli accanto alle fotografie, il ritratto di una famiglia felice. Commozione e lacrime a Boccadifalco, nella chiesa della Madonna del Rosario, dove questa mattina è stata celebrata una messa per dare l’ultimo addio alla famiglia Di Maggio – padre, madre e figlioletta di appena sette anni – distrutta in un tragico incidente stradale sabato scorso nella galleria “Battaglia” dell’autostrada A20 Messina -Palermo, tra i caselli di Castelbuono e Cefalù.

A prendere parte alla cerimonia circa mille persone. Le salme, trasferite ieri nella camera ardente della parrocchia sono state tumulate oggi nel cimitero di San Martino delle Scale. Unico sopravvissuto il bimbo più piccolo della coppia, di soli cinque anni, ricoverato in rianimazione nell’ospedale dei Bambini di Palermo che in queste ore subirà un intervento al femore.

“Oggi è un giorno di dolore – ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che ha preso parte alla cerimonia – che colpisce tutta Palermo, tutti i cittadini. Esprimo la mia solidarietà e vicinanza ai familiari e, in particolare, al piccolo che spero possa rimettersi presto”.

Ad esprimere ai familiari delle vittime il proprio cordoglio anche la IV Circoscrizione. “Siamo vicini al piccolo, ancora ignaro di quanto accaduto su quella strada maledetta – fanno sapere dal Consiglio della IV Circoscrizione -. Un ennesimo incidente macchia di sangue le nostre autostrade” I Di Maggio si stavano recando a Termini Imerese perchè Guglielmo, il papà, doveva sostenere un colloquio di lavoro. “I morti sul lavoro non sono solo quelli che muoiono durante lo svolgersi della propria attività – proseguono – ma anche coloro che costretti a lasciare il proprio paese alla ricerca di sicurezza economica trovano la morte, com’è avvenuto purtroppo in questo caso”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com