CronacaPrimo Piano

Palermo, Comune sospende i pagamenti servizi socio-assistenziali. Si verso il blocco

Caronia "Urgente risolvere problemi. Intervenga Prefettura"

Palermo verso blocco servizi socio-assistenziali per sospensione pagamenti dal Comune. Caronia “Urgente risolvere problemi. Intervenga Prefettura”

 

Palermo, Comune sospende i pagamenti servizi socio-assistenziali. Si verso il blocco

Si va verso il blocco totale dei servizi socio-assistenziali svolti da diversi enti del “Terzo settore” per il Comune di Palermo, dopo che quest’ultimo ha unilateralmente deciso di sospendere, almeno fino a giugno, tutti i pagamenti per servizi già svolti e di pagare i debiti in misura ridotta almeno del 20%.

Una situazione gravissima per cui decine di cooperative e associazioni, che svolgono servizi in convenzione a seguito di bandi pubblici, potrebbero già nei prossimi giorni interrompere ogni servizio vista l’assenza di copertura finanziaria certa a fronte delle ingenti spese. Una decisione drastica ancor di più probabile dopo che è saltato l’incontro previsto per oggi fra cooperative e Ragioniere Generale del Comune.

Gli enti interessati sono quelli del cosiddetto “privato sociale” che garantiscono la gestione di comunità per donne vittime di violenza, per minori allontanati dalle famiglie con provvedimenti della Procura Minorile o amministrativi, per madri con bambini in condizioni di fragilità sociale, per persone con handicap.

Un mondo di servizi che a Palermo interessa migliaia di persone fragili, socialmente e/o economicamente che già la prossima settimana potrebbero essere del tutto abbandonate a sé stesse visto che per cooperative e associazioni è divenuto impossibile garantire i servizi richiesti che non hanno più una copertura finanziaria.

Una situazione che Marianna Caronia definisce “esplosiva” sul fronte della conflittualità sociale, “sia per gli aspetti occupazionali sia per quelli che attengono i soggetti assistiti, che credo vada in ogni modo prevenuta ed evitata.” Motivo per il quale la consigliera e deputata regionale della Lega ha scritto ieri una nota al Prefetto Giuseppe Forlani con cui ha chiesto un “tavolo di confronto fra tutte le parti in causa, anche eventualmente coinvolgendo i competenti uffici del Ministero dell’Economia e delle Finanze”.

“La nostra comunità – afferma Caronia – non ha in questo momento la forza di affrontare un ulteriore aggravamento della crisi socio-economica che stiamo vivendo; occorre quindi lavorare tutti insieme per trovare una soluzione che coniughi i necessari provvedimenti per il contenimento e il controllo della spesa con le inderogabili esigenze dei cittadini, soprattutto di quelli più fragili.”

Articoli Correlati

3 Commenti

  1. ew131 camionisti minacciatore, calamiggnatto 59, il puffo fortuto insulso, petronilli molesti molestia mentale e del sonno industria ha detto:

    ottimo come il te

  2. Petronillo politico corrotto calunniatore e molestatore di vicchy con loschi figuri berlusconisti del sonno ogni notte ha detto:

    No alle fansioni forzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button