Scuola e Università

Palermo, Civico: cancro al seno, nuovo sistema per biopsia mininvasiva

Ospedale Civico. Foto Internet

Un nuovo sistema per diagnosticare con tempestività il cancro al seno. Si chiama “Mammotome” , e viene già applicato nell’unità operativa di Radiologia dell’Azienda Ospedaliera Civico, diretta da Domenico Messana.

Si tratta di un metodo per effettuare una biopsia mininvasiva del seno sotto guida mammografica: una sonda, collegata a un computer, effettua biopsie di lesioni non palpabili della mammella individuate in precedenza attraverso esami radiologici o ecografici. Qualora la mammografia o l’ecografia mettessero in evidenza un’alterazione sospetta per la presenza di un tumore maligno è consigliabile, per stabilirne la natura, effettuare un ulteriore accertamento. La biopsia mininvasiva sotto guida mammografica utilizza il principio dell’aspirazione automatica, consentendo di effettuare il prelievo con una piccola sonda. La tecnica è effettuata in ambulatorio, in anestesia locale, e comporta solo una piccola incisione della cute non superiore ai 3 millimetri.

“ Il Mammotome – sottolinea il direttore della Radiologia, Domenico Messana – è l’unico sistema che permette di prelevare delle quantità di tessuto sufficienti e di consistenza ideale per un esame istologico accurato e sicuro, senza ricorrere dunque alla tradizionale biopsia chirurgica che di fatto è, se pure limitato, un intervento chirurgico. La nuova biopsia mininvasiva assicura, inoltre, di poter effettuare diversi prelievi senza dover uscire l’ago dalla mammella con grande beneficio della paziente ed anche dell’operatore”.

Secondo il commissario straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara – “si tratta di un completamento e di un innalzamento della qualità dei servizi prestati all’utenza, fornendo così una risposta ai bisogni di salute che annovera il Civico tra le eccellenze italiane nella lotta contro il tumore del seno”.

L’incremento delle mammografie e della cultura della diagnosi precoce ha reso fondamentale negli ultimi anni la diagnosi istologica preoperatoria, o di conferma di benignità. Il nuovo sistema di prelievo istologico mininvasivo è inserito nelle linee guida della F.O.N.Ca.M (Forza Operativa Nazionale per la lotta carcinoma mammario) e del GI.S.Ma (Gruppo Italiano Screening Mammogarfico), così come della Comunità europea, e delle associazioni di lotta al tumore al seno. All’Arnas Civico la metodica è eseguita nell’ambito del percorso diagnostico della Breast- Unit, di cui è responsabile è il chirurgo Giuseppe Muscolino.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button