Arte e Cultura

Palermo Capitale europea, Goldsmiths ai Cantieri culturali

Andrea Cusumano

Nell’ambito della canditatura di Palermo a Capitale Europea 2019, l’Assessorato alla Cultura della Città di Palermo ha iniziato un progetto di collaborazione con il Goldsmiths College-University of London.

L’iniziativa, curata da Andrea Cusumano docente di teatro e performance al Goldsmiths, ha come obbiettivo quello di creare un dipartimento distaccato del Goldsmiths con sede ai Cantieri, per un’attivita’ di ricerca continuativa, con workshops e produzioni di performances e musica, collaborando in maniera mirata con istituzioni ed artisti locali.

Come primo progetto pilota sono stati invitati i docenti Marie Gabrielle Rotie e Nick Parkin, esponenti di spicco della scena butho londonese, che hanno lavorato in residenza dal 10 al 17 luglio, presentando il 17 luglio allo Spazio Perriera la performance ‘Artifacts 3’ alla quale hanno partecipato 8 artisti palermitani.

Gli altri progetti in programma sono:

-Il 25 luglio alle 19 ‘Festa…Farina…Forca”, una progetto site-specific itinerante dei performers Ivor Houlker e Michelle Li, diplomati nel Master Performance Making, in collaborazione con l’Associazione Culturale Tavola Tonda ed altri artisti e musicisti palermitani. Appuntamento davanti allo spazio Perriera.

-Il 27 luglio alle 19 ‘Rest in (Dove’s) piss’, un progetto di Lesley Ewen, Josephine Were e Alexandra Draghici in collaborazione con Claudia Di Ganci e Dario Lo Cicero. Appuntamento alla Bottega 1

-Il 28 luglio alle 19 allo Spazio tre Navate sara’ la volta di ‘Actionconstraint II’ del poliedrico artista palermitano trapiantato a Londra Andrea Cusumano in collaborazione con il performer belga Thibault Delferiere ed il musicista palermitano Giuseppe Lomeo in collaborazione con Alessandro Librio, Segio La Viola e Mauro Greco. La performance continua la ricerca partita nel Novembre 2012, sull’esplorazione della diversa funzionalita’ del corpo umano in relazione alle diverse-abilita’. Lo spettacolo è riservato ad un pubblico adulto.

-Sempre il 28, alle 21 allo Spazio Perriera ‘When we where Birds’ di e con Anna Furse, direttrice del Dipartimento di Teatro del Goldsmiths, e con Esther Linley. Un esperimento sull’immagazinamento mnestico del corpo in relazione alla loro esperienza di ballerine del Royal Ballet.

Tutte le iniziative sono ad ingresso libero

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button