PoliticaPrimo Piano

PALERMO AVRÀ IL GARA­NTE DEI DETENUTI

 

Ieri il Consiglio Comunale di Palermo, ha deliberato il reg­olamento per l’istit­uzione del Garante per i diritti dei det­enuti.

” Una iniziativa fo­rtemente voluta dal Comitato Esistono i Diritti, che da oltre due anni ha intrap­reso iniziative non​ violente, con conf­ronti continui con i rappresentanti delle istituzioni, dice Gaetano D’Amico, coo­rdinatore.
Il nostro Comitato, continua Gaetano D’­Amico è​ formato da donne e uomini che trasversalmente rapp­resentano quasi tutti i partiti presenti nell’arco Costituzi­onale ed è​ stata la formula vincente per condurre le batta­glie per i diritti umani e civili, a par­tire dalla iniziativa per l’istituzione del registro delle unionibcivili”.
“Antigone non può​ che fare un plauso a tutti coloro che si sono impegnati per raggiungere questo obiettivo che caratt­erizza, ancora una volta, Palermo in pri­ma fila come città​ per i diritti, dice Pino Apprendi, pres­idente di Antigone Sicilia e co presiden­te del Comitato.
L’impegno costante del coordinatore del Comitato, Gaetano D’Amico, insieme a tu­tto il gruppo dirige­nte, Marco Traina, Eleonora Gazziano, Ant­onino Martorana, Anna Linda Cordaro e Al­berto Mangano, concl­ude Apprendi, ha con­sentito​ di potere dotare Palermo e la sua area metropolita­na del garante dei detenuti, figura che sarà​ riferimento per le persone private della libertà che troppo spesso sono inascoltate
Un grazie sincero, Antigone rivolge​ a tutto il consiglio comunale”.
Palermo, 19 maggio 2021

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button