Cronaca

Palermo aderisce a iniziativa Unicef per lotta alla mortalità infantile

La Presidenza del Consiglio Comunale di Palermo ha aderito all’iniziativa dell’Unicef “A molti bambini serve un seme di orchidea per diventare grandi”, che si terrà in città e in oltre 1.100 piazze italiane il 5 e il 6 ottobre e che vedrà anche il coinvolgimento delle Circoscrizioni.

Migliaia di volontari dell’Unicef offriranno al pubblico – a fronte di una donazione minima di 10 euro – una lattina di semi dell’albero di Orchidea (Bauhinia Purpurea), insieme a un tazza a scelta fra tre diversi disegni della popolarissima “Pimpa”, tutti dedicati ai diritti dei bambini. L’immagine di Pimpa è stata gentilmente concessa da Francesco Tullio Altan e Quipos.

Le piazze coinvolte a Palermo saranno:
1^ Circoscrizione – Piazza Marina,
2^ Circoscrizione via Padre Puglisi, incrocio tra viale A. D’Aosta e viale dei Picciotti, 3^ Circoscrizione piazza S.Antonino, 5^ Circoscrizione giardino antistante al Castello della Zisa, 6^ Circoscrizione viale Strasburgo, nello spazio tra via Svizzera e Olanda, 7^ Circoscrizione piazza Mondello, 8^ piazza Unità d’Italia.

“L’Amministrazione Comunale nel condividere quest’iniziativa – ha dichiarato la Consigliera Alessandra Veronese, delegata dal Sindaco Leoluca Orlando a coordinare le iniziative con l’Unicef – ancora una volta dimostra la giusta attenzione per una realtà riconosciuta a livello internazionale e che, grazie alla proficua collaborazione della Circoscrizioni, mira a diffondere sul territorio il valore profondo di questa manifestazione”.

Ancora oggi nel mondo ogni giorno muoiono 18.000 bambini sotto i 5 anni per cause prevenibili e malattie curabili. I fondi raccolti serviranno a sostenere progetti di lotta alla mortalità infantile, in particolare in Africa centrale e occidentale. Saranno investiti, infatti, in un pacchetto integrato di interventi per l’infanzia che comprende: campagne di vaccinazione, distribuzione di zanzariere, visite prenatali e assistenza al parto, somministrazione di sale iodato e vitamina A, terapie di reidratazione orale, prevenzione e cura della malnutrizione, miglioramento dell’accesso all’acqua e delle condizioni igieniche, tutti servizi essenziali per la sopravvivenza dei bambini.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare
Close
Back to top button