CronacaPrimo Piano

Orlando scrive a Orlando per un confronto con il Consiglio su “Piano di riequilibrio”

Alla luce dei recenti provvedimenti normativi che riguardano il sostegno finanziario alle città metropolitane

Orlando scrive a Orlando per un confronto con il Consiglio su “Piano di riequilibrio”

 

Il sindaco Leoluca Orlando ha mandato una lettera al presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando, nella quale, alla luce dei recenti provvedimenti normativi che riguardano il sostegno finanziario alle città metropolitane, sottolinea l’opportunità di avviare un confronto con il Consiglio comunale per l’approvazione di un Piano di riequilibrio che tenga conto delle risorse finanziarie stanziate dal parlamento nazionale.

Di seguito il testo della missiva

Al Sig. Presidente del Consiglio
Dr. Salvatore Orlando

Come Le e’ noto la recente Legge n.234 del 30/12/2021 sul Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 contiene alcune disposizioni che incidono sul percorso avviato da questo Comune con la elaborazione del Piano di Riequilibrio ex art 243 bis del TUEL il cui termine per la adozione da parte del Consiglio Comunale e’ stato rinviato al 31 Gennaio c.a. Si tratta , ad avviso dello scrivente , di disponibilità finanziarie e di  opportunità di varia natura che vengono offerte dal Governo e dal Parlamento ai Comuni che, come la Città di  Palermo , sono sede di Città’ Metropolitana e che , ove non sfruttate, aggiungerebbero una ulteriore criticità’ alla situazione economico-finanziaria che ha portato il Consiglio Comunale ad avviare le procedure per la adozione del Piano di Riequilibrio.
Alla luce della nuova normativa si pone quindi ,come priorità’,la necessità’ di armonizzare il Piano di Riequilibrio già proposto dalla Giunta al  Consiglio Comunale,con le sopravvenute previsioni di legge alle quali il Collegio dei revisori ha fatto espresso riferimento nel licenziare il proprio parere.La approvazione del Piano di riequilibrio è condizione per evitare paventato dissesto del tutto inadeguato e dalle gravissime conseguenze per i cittadini e per i servizi resi e ciò anche in considerazione della specifica condizione di sovraccreditamento dell’Ente. Alla luce delle superiori considerazioni ,ove condiviso dalla S.V,occorrerebbe avviare con urgenza un confronto con il Consiglio Comunale ,anche attraverso un primo confronto con i Capogruppo Consiliari, per individuare il percorso più’ idoneo per avviare l’indispensabile esame e approvazione del Piano  alla luce della più volte richiamata Legge n.234 del 39/12/2021.
In attesa di un suo riscontro invio distinti saluti

Leoluca Orlando

Articoli Correlati

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button