Economia e LavoroPrimo Piano

Orchestra Sinfonica Siciliana: tutti al lavoro gratis, o quasi, per la nuova stagione

Sacrifici sì, ma senza che la politica faccia la sua parte ogni sforzo sarà inutile. È questo il senso del “nuovo corso” dell’Orchestra Sinfonica Siciliana presentato questa mattina dal Politeama Garibaldi, insieme alla nuova stagione artistica, dal commissario straordinario Gianni Silvia, dal sovrintendente Francesco Guttadauro e dal direttore artistico Ennio Nicotra.

Una stagione “al risparmio” a causa dei sostanziosi tagli operati dalla Regione al “settore cultura”. In realtà sono i lavoratori ad aver permesso la realizzazione della stagione, accettando l’accordo sindacale con cui viene decurtato loro il 15 per cento dello stipendio; una “cortesia” è stata fatta anche dalla maggior parte degli artisti posti in scaletta che nel migliore dei casi hanno accettato di esibirsi a cachet ridotto, altri – addirittura – hanno accettato di suonare senza cachet e con il solo rimborso spese.  Tra questi ultimi: Alain Lombard, Donato Renzetti, Gabriele Ferro, Ruggiero Mascellino, Aldo Ceccato, Hubert Soudant.

La “gratuità” pare essere tristemente il vero filo conduttore di questo “nuovo corso”, dal momento che persino il sovrintendente sta al momento operando senza paga, e con lui, anche l’esercito dei 23 professionisti che hanno aderito all’appello per la formazione di un comitato a sostegno della Sinfonica: naturalmente lavoreranno tutti gratuitamente!

“La politica deve decidere se sostenere o meno i luoghi di produzione culturale” – ha tuonato Francesco Guttadauro facendo tremare il dirigente dell’assessorato al Turismo, Alessandro Rais, che in quel momento rappresentava proprio la politica – “e garantire l’adeguata contribuzione; deve dare segnali chiari per consentire che, a fronte di un piano di risanamento e riorganizzazione, questa Fondazione possa contare su contributi regionali certi”.

Dal Turismo, invece, poche certezze se non che l’intervento dell’Assessore Michela Stancheris non ha carattere “soggettivo”, ma è indirizzato al miglioramento generale di tutto il circuito teatrale siciliano.

Sul versante artistico, invece, segnaliamo che la stagione firmata dal M° Ennio Nicotra inizierà ufficialmente il 18 ottobre, ma già da lunedì sarà aperta la campagna abbonamenti. L’Orchestra, infine, salirà sul palco già da domani sera, con una serie di appuntamenti settimanali che consisteranno in concerti straordinari fuori abbonamento a sostegno della candidatura della città a capitale Europea della cultura.

Mario Trapani

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button