CronacaPrimo Piano

Operazione antidroga tra Termini Imerese e Palermo: 17 arresti

carabinieri palermo droga e armi

Dalle prime ore dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese sono stati impegnati in una vasta operazione antidroga tra Palermo e Termini Imerese. L’operazione, denominata “AQUARIUM 2” è stata coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese che ha esguito 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 5 agli arresti domiciliari e 6 misure cautelari dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Le indagini da parte dei Carabinieri di Termini Imerese sono partite nel novembre 2013 e grazie all’utilizzo di sistematici servizi di osservazione e pedinamento si è delineato un quadro completo della fiorente attività di spaccio di droga nella zona di Termini Imerese e Palermo. Il crocevia di incontri furtivi tra giovani assuntori e gli  indagati era il centro cittadino del comune palermitano, l’attività veniva condotta in particolar modo da due individui: Cozzo Rosario chiamato dai giovani assuntori “Ortofrutta “, poiché gestore di un negozio di frutta e verdura nel centro cittadino di Termini Imerese e Russo Micheal, il quale si avvaleva per gli incontri con gli assuntori di una costruzione rurale situata nelle campagne della cittadina termale, utilizzando l’espressione criptica ”Ci vediamo dai cani o nella stalla”, al fine di sviare eventuali controlli delle Forze di Polizia e lasciar intendere ai clienti la disponibilità dello stupefacente.

A Palermo, l’attività di spaccio veniva svolta a conduzione familiare utilizzando in modo alternato le stesse utenze telefoniche. Dalle indagini è emerso inoltre che il  “tariffario” degli spacciatori che variava non soltanto a secondo del tipo di sostanze da acquistare, ma anche in relazione alle modalità di consegna: nello specifico, se lo spacciatore si recava personalmente a consegnare la droga al consumatore, conteggiava un importo maggiorato, atteso che doveva assumersi il rischio di possibili controlli delle Forze di Polizia, nonché i costi del viaggio.

Nel corso del 2015 l’attività antidroga svolta dalla Compagnia Carabinieri di Termini Imerese ha consentito l’ arresto di 20 persone,  denunciarne 75 in stato di libertà e di segnalare alla Prefettura di Palermo oltre 50 consumatori. Per evitare che il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti si sviluppi ancora di più tra i giovani si è ritenuto prioritario favorire il dialogo con direttori e insegnanti degli istituiti scolastici di ogni ordine e grado, al fine di raccogliere ogni segnalazione meritevole di attenzione investigativa di conseguenza avviare utili forme di collaborazione nell’ambito di percorsi educativi finalizzati a promuovere il valore della legalità, incontrando gli studenti su specifiche tematiche, tra cui anche i rischi derivanti dal consumo di stupefacenti.

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: