Fatti d'ImpresaPrimo Piano

Online il bando del Ministero della Cultura: al via la selezione

Sul sito ufficiale del Ministero della Cultura è stato reso noto l’avviso di selezione per l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento per 130 giovani fino a ventinove anni di età, che saranno impiegati per la realizzazione di progetti specifici, nell’ambito del sostegno delle attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Le 130 unità sono così distribuite:

  • 40 posti presso la Direzione generale Archivi;
  • 30 posti presso la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore;
  • 10 posti presso la Direzione generale Archeologia, belle arti e paesaggio;
  • 10 posti presso l’Istituto Centrale per la digitalizzazione del patrimonio culturale (di seguito “Digital Library”), anche presso gli istituti a quest’ultimo afferenti, ossia l’Istituto centrale per gli archivi l’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, l’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione e l’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane;
  • 10 posti presso la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali;
  • 30 posti presso la Direzione generale Musei.
    Biblioteca comunale

Requisiti di partecipazione

 Per partecipare alla selezione del Ministero della Cultura, gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • limite di età (29 anni);
  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • assenza di precedenti penali incompatibili con l’esercizio delle attività da svolgere nell’ambito dei tirocini formativi;
  • titolo di laurea magistrale con votazione pari o superiore a 105/110;
  • almeno un titolo di studio, conseguito entro i 12 mesi precedenti la data di pubblicazione dell’avviso pubblico.

Procedura selettiva

 La selezione avviene per titoli e colloquio.

I colloqui si svolgeranno unicamente in modalità telematica, nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid- 19, preferibilmente utilizzando le piattaforme telematiche in dotazione alle strutture ospitanti, seguendo una calendarizzazione degli stessi che sarà successivamente  comunicata sul sito internet www.beniculturali.it e della Direzione generale Educazione ricerca e istituti culturali: www.dger.beniculturali.it.

Condizioni di svolgimento del tirocinio

La durata dei tirocini è di sei mesi. L’ammontare orario settimanale, che dovrà svolgere il tirocinante, è pari a venticinque ore. Ai tirocinanti è corrisposta, per la partecipazione all’attività, un’indennità mensile di importo pari a 1.000 euro lordi, comprensivi della quota relativa alla copertura assicurativa (responsabilità civile e Inail).

Alla conclusione del programma formativo, è rilasciato, a coloro che lo abbiano portato a termine, un apposito attestato di partecipazione, valutabile ai fini di eventuali successive procedure selettive nella pubblica amministrazione. Il rilascio dell’attestato di partecipazione non comporta alcun obbligo di assunzione da parte del Ministero della Cultura. I tirocinanti, infine, non potranno ricoprire i ruoli necessari all’organizzazione della struttura ospitante, né sostituire il personale della medesima nei periodi di malattia, maternità o ferie.

Termini e modalità di invio della domanda di partecipazione

 La domanda di partecipazione deve essere compilata ed inviata in via telematica, a pena di esclusione, a partire dalle 10:00 del 13 settembre 2021 ed entro le ore 14:00 del 13 ottobre 2021, utilizzando la specifica applicazione informatica disponibile sul sito internet www.beniculturali.it e seguendo le relative istruzioni formulate dal sistema informatico.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button