CronacaPrimo Piano

Omicidio Bonanno. Comune parte civile. “In prima fila contro femminicidio”

Il Comune di Palermo, su indicazione del Sindaco Leoluca Orlando e difeso dall’avvocato Giovanni Airò Farulla, si è costituito parte civile nel procedimento contro Benedetto Conti imputato dell’assassinio di Rosy Bonanno avvenuto lo scorso 13 luglio.

Stamani, davanti al GUP Marina Petruzzella si è tenuta l’udienza preliminare che ha ammesso tutte le costituzioni di parte civile che includono anche i familiari della vittima, compreso il figlioletto di due anni che ha assistito all’omicidio della propria madre e l’associazione Valore donna.

“La costituzione di parte civile – ha detto il Sindaco Leoluca Orlando – è un atto dovuto da parte dell’amministrazione e un ulteriore gesto di vicinanza ai familiari di Rosy. La nostra presenza nella battaglia contro il femminicidio ci vede sempre in prima fila, sia sul fronte della prevenzione, con iniziative realizzate nell’ambito della Rete antiviolenza locale e nazionale, sia sul fronte della tutela delle vittime, in sinergia con Istituzioni, Forze di Polizia e con il mondo dell’associazionismo”.

Dopo il rigetto della richiesta dell’imputato di essere sottoposto a perizia psichiatrica al fine di valutarne la capacità al momento del delitto, il processo è stato rinviato, con il rito abbreviato, al prossimo 13 maggio per la requisitoria del PM e le eventuali conclusioni delle parti civili ammesse.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button