Eventi e SpettacoliPrimo Piano

Omaggio a Ennio Morricone, l’Orchestra Florulli al Parco Villa Filippina

Fra tutti i compositori che si sono distinti nell’ambito della musica da film, Morricone occupa sicuramente un posto di spicco e per questo la decisione di dedicare un’intera serata alla sua memoria eseguendo alcuni dei suoi brani più noti.

Mercoledì 8 settembre alle ore 21:15 presso il Parco Villa Filippina in piazza San Francesco di Paola, a Palermo si terrà il concerto dell’Orchestra Florulli diretta da Lidio Florulli con la voce solista di Noemi Amico, al sax Stefania Lanzetta e alla  tromba Biagio Genualdi. L’evento sarà presentato da Anna Cane. 

 La serata renderà omaggio non solo al musicista ma a tutto un mondo di costumi, immagini e atmosfere che le sue musiche evocano poiché le note, nonostante riescano ad acquisire una loro indipendenza, rimangono sempre intimamente legate alle scene che accompagnano. Così è facile figurarsi l’oscillare delle onde del mare ascoltando il tema tratto da Il pianista sull’oceano, o gli arsi paesaggi battuti dal sole che facevano da sfondo al western all’italiana di Sergio Leone. La carriera di Morricone è stata segnata da innumerevoli riconoscimenti e successi, dai nastri d’argento all’oscar. Nato a Roma nel 1928, intraprende gli studi musicali giovanissimo, diplomandosi in tromba, composizione, direzione di banda e musica corale. Nel 1961 dà il via alla carriera che lo porterà alla notorietà componendo le prime colonne sonore e stringendo nel tempo sodalizi fecondi con importanti registi italiani quali Leone, Pasolini e Tornatore. Nei vari film, la musica è capace di assumere tinte differenti e seguire da vicino il susseguirsi di scene diverse: aggressività e dolcezza si alternano nei film di Leone, malinconia e morbidezza in quelli di Tornatore. Con il passare degli anni, la fama del compositore è cresciuta al punto da essere chiamato a collaborare anche con registi stranieri firmando, fra le altre, la colonna sonora di The Mission. La musica nel film serve a raccontare l’invisibile, guida lo spettatore, essa è al tempo stesso coerente e incoerente con le immagini che passano sullo schermo ed è l’unico elemento a cui non è richiesto realismo essendo capace di andare al di là del dicibile.

Ingresso intero € 15,00 – Ridotto studenti € 10,00 posti numerati

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button