Primo Piano

Occhipinti (Comitati Civici): “Amat, voragine nei conti da 22 milioni”

Filippo-Occhipinti-720x400

La batosta Ztl rischia di provocare una voragine nei conti dell’Amat e, malgrado questo, l’amministrazione Orlando continua a predicare serenità. Delle due l’una: o il piano industriale Amat approvato dalla giunta è falso o ci sono delle risorse inaspettate per coprire un buco che potrebbe raggiungere anche i 20-22 milioni di euro”. Lo dice il capogruppo di Comitati Civici al consiglio comunale di Palermo Filippo Occhipinti.

“Secondo il piano industriale- dice Occhipinti – i costi diretti del tram per il 2016 sono di circa 22.589.000 di euro, di cui 4,3 milioni per energia elettrica, 6,5 per il personale,  10,5 di manutenzioni (9,6 di global service) e 1,1 di servizi correlati. Se si sterilizzano i costi del personale che sarebbe stato pagato come personale degli autobus e si somma la perdita strutturale del 2015 di circa 4 milioni, causati dal taglio dei contributi regionali, la previsione di buco è fatta: 20-22 milioni.

Inoltre i dati su biglietti e abbonamenti diffusi dal Comune e dalla società sono lontanissimi da quelli inseriti nel piano industriale e suonano come un tracollo dei conti: il piano industriale aveva previsto ben 15,8 milioni di ricavi da traffico, di cui 4 dal tram, in poche parole una media di 1,3 milioni al mese di cui oltre 330 mila di solo incasso dal tram. Il Comune invece enfatizza appena 300 mila obliterazioni a gennaio e febbraio. Un vero e proprio disastro finanziario che si aggiunge ai disastri del piano di riorganizzazione delle linee”.

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: