Primo Piano

Nuovo motore di ricerca: Facebook lancia la sfida a Google?

Facebook inizia il 2013 con una novità. Il progetto innovativo del social network si chiama Graph Search: un motore di ricerca costruito “dentro” il social network, in grado di fornire risposte incrociando i dati sociali con le informazioni.

La peculiarità del nuovo motore di ricerca è la possibilità di fornire informazioni sull’argomento richiesto declinate anche sul piano delle connessioni umane e non solo su quello degli elenchi di risultati pertinenti.

Durante l’incontro di presentazione, Zuckerberg ha illustrato lo stato del processo di sviluppo del prodotto innovativo e si è premurato di puntualizzare l’aspetto inedito del nuovo prodotto, definioa come una nuova forma di ricerca. “Abbiamo considerato Facebook come una grande banca dati social e come in ogni banda dati dovrebbe essere possibile effettuare ricerche. Con ‘Graph Search’ si potrà ad esempio digitare nella stringa di ricerca, a quanti piacciono Guerre Stellari e Harry Potter”, e scoprire coloro che condividono la comune passione all’interno dell’universo Facebook. La novità è che la ricerca si estende a tutto il social network e non solo agli “amici” con cui si sa già cosa si ha in comune.

Da quello che si è visto il nuovo motore di ricerca non è stato pensato solamente come competitore di google. L’idea di “fornire risposte e non collegamenti a delle risposte”, come dicono al social network, chiarisce in quest’ottica un punto fondamentale: Facebook non vuole superare Google. Vuole accerchiarlo, se non divenirne addirittura il perno.

Già il motto della presentazione o dell’evento è sintomatico di un progetto più grande della semplice sfida, pur ardua, a Google. “Venite a vedere cosa stiamo costruendo” sembra voler dire che l’azienda di Zuckerberg abbia tante idee in cantiere, stando a quanto filtrato da alcune indiscrezioni filtrate da siti di settore: “Facebook vuole diventare un’esperienza digitale totalizzante, da cui l’utente non deve sentire il bisogno di uscire per cercare altro. Pensieri, testi, idee, foto, video, musica, prodotti da comprare e regalare. Tutto arriva dentro il nucleo Facebook dal web esterno e tutto rimane a disposizione nel potenzialmente infinito perimetro del social network. Un approccio che ha pagato altrove nell’industria tech e che in questo caso vede il concetto di web di fronte all’impero di Zuckerberg.”

 Fabio Butera

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: