CronacaPrimo Piano

Nubifragio a Lipari, 30 milioni di danni. Chiesto lo Stato di Calamità

Nubifragio a Lipari

30 milioni di euro. Questo l’ammontare dei danni del nubifragio che ha colpito l’isola di Lipari e, di conseguenza, il siindaco Marco Giorgianni ha chiesto ai governi nazionale e regionale e alla Protezione Civile la dichiarazione dello stato di calamità naturale. Lo stesso ha fatto il deputato nazionale Nino Germanà del Pdl, componente della commissione ambiente.

L’alluvione – che in maniera così prorompente non succedeva dal 1860 – ha colpito tutte le isole Eolie ma i danni più ingenti sono avvenuti, per l’appunto, a Lipari, dove un fiume di fango ha travolto case, negozi ed automobili.

Fiume causato – come si legge su Il Messaggero.it –  “da una discarica abusiva di materiale di materiale da risulta che viene utilizzata da trent’anni nel costone di Annunziata. Tutto il dirupo, sospinto dalle fittissime piogge, è crollato e lungo il torrente di Valle, oggi strada e centro abitato, ha trascinato di tutto“.

Le scuole sono state naturalmente chiuse. Una di queste, la media Santa Lucia, è rimasta completamente allagata a tal punto che il preside Renato Candia è stato costretto a far evacuare il piano terra e a trasferire i 200 ragazzi in sicurezza al primo piano (fonte Ansa.it).

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button