Economia e LavoroPrimo Piano

Nasce in Sicilia UNIMATICA: la filiera rappresentativa del settore ICT dell’isola

PALERMO – UNIMATICA affiancherà l’imprenditore per promuovere una crescita omogenea del settore ICT, per razionalizzare linee di politica economica e per impostare politiche del lavoro capaci di conciliare la competitività delle nostre imprese con la tutela dei diritti dei nostri addetti. Da oggi, dunque ancora più vicino alle imprese del settore per sostenerle e tutelarle in campo sindacale, economico e tecnico-scientifico.

«Sono onorato di assumere la guida della Filiera Unimatica di Confapi Sicilia. Metterò la mia esperienza al servizio degli imprenditori in un momento di particolare criticità qual è quello che stiamo vivendo nella speranza di poterlo superare quanto prima». A dirlo è Calogero Liotta, neo presidente eletto della Filiera della Confederazione delle piccole e medie Industrie.

Liotta, prosegue esplicitando i nodi del suo programma: «La trasformazione digitale è un obiettivo imprescindibile del nostro Paese e, in particolar modo del Mezzogiorno. Se ne parla e si programma ormai da oltre un decennio. La PMI, muovendosi in autonomia, ha già avviato percorsi, più o meno singoli e virtuosi, di digitalizzazione dei processi e della comunicazione. Siamo partiti da alcune di queste eccellenze territoriali per aggregarci e condividere l’impegno sulle sfide future. Lavoreremo affrontando le criticità del settore privato, soprattutto delle micro e piccole imprese. Inoltre, non trascureremo di monitorare investimenti e progressi della Pa in tema di digitalizzazione. Qui, risiede la soluzione per la semplificazione delle procedure di accesso ai servizi disponibili e la tanto desiderata “sburocratizzazione” (banche dati, portali istituzionali, app su mobile, sportelli virtuali di accreditamento e di fruizione dei servizi al cittadino). Tra le nostre imprese associate proporremo confronti costruttivi al fine di “spingere” su progetti e programmi che prevedano la formazione dei lavoratori tutti (dipendenti e datori di lavoro), l’adeguamento degli accessi alla banda larga per interconnettersi con il mondo esterno, il potenziamento delle soluzioni informatiche per la digitalizzazione ed il monitoraggio dei processi interni nonché l’adeguamento ai sistemi di identità digitale”

Dhebora Mirabelli - Presidente Confederazione della Piccola e Media Industria Sicilia
Dhebora Mirabelli – Presidente Confederazione della Piccola e Media Industria Sicilia

“Confapi Sicilia confida che tutte le iniziative messe a disposizione dal Governo, in tema di digitalizzazione e innovazione possano essere volano di ripartenza per il 2021 per il tessuto produttivo siciliano. Siamo fiduciosi nel lavoro del Presidente neo-eletto Calogero Liotta e di tutta la sua squadra di supporto, nonché delle proficue sinergie attivate tra Unimatica e il Distretto Meccatroica. In Sicilia arriveranno forse meno risorse di quelle sperate o annunciate e bisogna essere attrezzati per impegnarle in progetti atti a creare effettivo sviluppo. La pandemia ha determinato una crisi profonda alla nostra economia ma ha anche fatto emergere i punti di forza e le leve per contenerla. Tra queste, hanno resistito di più le PMI fortemente digitalizzate e dotate di e-commerce e altri strumenti digitali a supporto dell’erogazione di servizi e prodotti tramite il web. Era doveroso, in questo momento creare un importante punto di riferimento territoriale rappresentativo del comparto più strategico per la ripartenza” conclude il Presidente Confapi regionale Dhebora Mirabelli.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. serve a dare posti di lavoro che in Sicilia mancano soprattutto quelli…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button