Napoli piega Salernitana, azzurri in scia dell’Inter

NAPOLI (ITALPRESS) – Terza vittoria consecutiva per il Napoli che non lascia scampo alla Salernitana, stesa 4-1 al Maradona, e resta in scia della capolista Inter. Gli azzurri dopo essere passati avanti con Juan Jesus sono stati ripresi dal guizzo di Bonazzoli, ma prima dell’intervallo è Mertens su rigore a portare nuovamente in vantaggio gli azzurri. Nella ripresa i sigilli di Rrahmani e Insigne (su rigore, gol numero 115 con la maglia dei partenopei, raggiunto Maradona) chiudono i conti. Spalletti conferma l’undici visto col Bologna lunedì: Mertens dal 1′, Osimhen parte dalla panchina. Dall’altra parte Colantuono deve fare ancora i conti con le assenze dovute a covid e infortuni. Tra i pali c’è Belec con Delli Carri, Bogdan e Gagliolo nel trio di difesa. A centrocampo sugli esterni Kechrida e Delli Carri, mentre Schiavone, Di Tacchio e Obi al centro; in attacco inedita coppia Vergani-Bonazzoli. Prima del fischio di inizio un minuto di silenzio per ricordare l’ex allenatore e dirigente sportivo Gianni Di Marzio, nativo di Napoli, scomparso ieri all’età di 82 anni. Pronti via e il primo squillo è dei padroni di casa con Ruiz che ci prova a giro dai 25 metri, Belec che devia in corner con la punta delle dita. Al 17′ arriva il vantaggio con Juan Jesus che di sinistro batte Belec: gol inizialmente annullato e poi convalidato dal var. Il Napoli pressa e sfiora il raddoppio, ma al 33′ è la Salernitana – a sorpresa – a trovare il pari: tacco di Obi per Kechrida, il tunisino crossa e Bonazzoli dall’altezza del dischetto mette in rete. La reazione degli azzurri è rabbiosa e al secondo minuto di recupero del primo tempo Napoli ancora avanti: Veseli mette giù Elmas in area per Pairetto è rigore. Dal dischetto va Mertens che non sbaglia. Nella ripresa ancora assedio Napoli e tris al 47′ con Rrahmani. Nemmeno il tempo di esultare e arriva il poker, Veseli tocca con un braccio il pallone in area. Dagli undici metri va Insigne che insacca il gol numero 115 gol col Napoli eguagliando Diego Maradona. Il Napoli resta a -4 dall’Inter.
(ITALPRESS).

Exit mobile version