PoliticaPrimo Piano

Mutuo da 2 miliardi. Domani il testo in commissione Bilancio

Lupo: “Un errore continuare ad indebitare la Regione”

La Regione siciliana si appresta ad accendere un nuovo mutuo per sanare i debiti maturati con fornitori e appaltatori della sanità pubblica. Dopo quello di un miliardo di euro, stipulato lo scorso aprile con la Cassa depositi e prestiti ed approvato all’Ars con il ddl Slava- imprese, la giunta Crocetta martedì scorso ha varato un disegno di legge con cui chiede all’Assemblea regionale il via libera per accendere un prestito di quasi 2 miliardi con il ministero dell’Economia.

Il provvedimento governativo sarà esaminato domani in commissione Bilancio, dove già ha innescato i primi malumori da parte dei componenti dell’opposizione.

Per i pentastellati Ciaccio e La Rocca, che fanno parte dell’organo parlamentare, “ il mutuo avrà come garanzia il sangue dei siciliani”, mentre il capogruppo dei forzisti a Sala d’Ercole già annuncia barricate: «L’assessore Baccei, l’uomo voluto da Renzi, ipotizza infatti che la Regione contragga un mutuo con lo Stato per pagare il debito della sanità. Il tutto a carico dei cittadini siciliani. Baccei non indebiti oltremodo la nostra terra, come richiesto anche dalla Corte dei Conti, ma si adoperi a rimuovere le ingiustizie ai danni della Sicilia, dimostrando capacità nell’eliminare l’insopportabile prelievo tributario di oltre 1 miliardo e 100 milioni di euro ai danni della Regione da parte dello Stato, e – prosegue- battendosi per ridurre la quota relativa alla compartecipazione alla spesa sanitaria da parte della Regione, ad oggi la più alta d’Italia».

Ora, per far fronte alle rate con cui verrà restituito il prestito si prevede di mantenere inalterate per 30 anni le aliquote dell’Irap e dell’addizionale Irpef già elevate al massimo negli anni scorsi proprio per coprire il deficit della sanità pubblica maturato negli anni del governo Cuffaro.

La pensa allo stesso modo anche se con toni più concilianti, un altro componente della II commissione, l’ex segretario regionale del Pd Giuseppe Lupo: “Domani la commissione Bilancio valuterà la proposta governativa. Mi auguro che l’assessore Baccei possa argomentarla e dimostrare qual è l’utilità reale di questo nuovo mutuo. Personalmente, già in occasione dell’accensione del precedente, sono stato contrario all’innalzamento delle aliquote Irpef ed Irap, che deprimono i consumi, non aiutano le imprese e quindi la ripresa economica. Bisognerà approfondire anche questa volta quali sono i termini della discussione, ma ritengo che vada affrontata con le dovute cautele perchè continuare ad indebitare la Regione siciliana, laddove non vi fosse un’esigenza assoluta e reale, potrebbe essere anzi sarebbe sicuramente un errore”.

Marina Pupella

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com