“Musica senza barriere”: l’OSS per la Settimana delle Culture

Orchestra Sinfonica Siciliana. Foto Internet

“Musica senza barriere” è il titolo del concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana in programma al Politeama Garibaldi venerdì 20 settembre alle ore 21.15, nell’ambito della Settimana delle Culture, promossa dal “Comitato Insieme per Palermo”.

Sul podio, il giovane direttore Andrea Mura impegnato a dirigere un programma con musiche di Mozart e Haydn. La serata si aprirà con le note della Sinfonia n.1 in mi bemolle maggiore di Mozart, composta a Londra nel 1764 quando il musicista aveva appena otto anni. Sull’edificio al numero 180 di Ebury Street (attualmente inglobato nel borough di Westminster), dove la sinfonia fu scritta, è stata posta una targa commemorativa. L’opera fu eseguita per la prima volta il 21 febbraio 1765.

Il concerto proseguirà con l’ascolto della Sinfonia n.93 di Haydn, la prima delle sinfonie cosiddette “londinesi”, composta probabilmente nella tarda primavera del 1791 nella capitale britannica. E sempre a Londra avvenne la prima esecuzione, il 17 febbraio dell’anno successivo.

Ancora Haydn per il terzo brano in ascolto, con la Sinfonia n.1 in re maggiore  composta nel 1759 mentre il compositore era ospite del conte Ferdinando Massimiliano von Morzin. In questa sinfonia è evidente l’influenza sia di Leopold Mozart sia della scuola di Mannheim.

In chiusura di serata ancora Mozart con la Sinfonia n.40 in sol minore K550, uno dei lavori sinfonici mozartiani più giustamente famosi. La n.40, tuttavia, costituisce un’eccezione nella pur vasta produzione di Mozart in quanto, tra le sue 75 sinfonie, presenta una tonalità d’impianto di sol minore che si riscontra solo in un’altra: la K183.

Il concerto replica sabato 21 settembre alle ore 18.00. Ingressi: platea € 8,00, palchi € 5,00. 

Mario Trapani

Exit mobile version