Politica

Muos, Ferrandelli a M5S: “Manteniamo clima di collaborazione”

Muos, foto internet

“La questione Muos che ho portato in aula e difeso fino alle strenuo non deve rischiare di diventare un argomento da utilizzare in campagna elettorale e a fini propagandistici. La salute dei cittadini va difesa sempre; non può e non deve diventare oggetto di personalismi e strumentalizzazioni”. Queste le dichiarazioni di Fabrizio Ferrandelli, deputato Pd all’Ars, segretario della commissione Territorio e ambiente e primo firmatario della mozione contro il Muos, votata all’unanimità in aula, lo scorso 8 gennaio.

“Non posso che essere felice di constatare l’appoggio di altre forze politiche alla mia mozione e alla battaglia di cui insieme al movimento 5 stelle mi sono fatto portavoce anche in aula – dichiara Ferrandelli – ma non posso accettare che la vittoria del popolo siciliano resti soltanto una mera vittoria politica. Ed è per questo che mi spiace vedere bandiere politiche accostate ad una battaglia portata avanti per il bene della collettività.

I compagni del Movimento 5 Stelle sono stati preziosi in questa battaglia – sottolinea il deputato – ma se io per primo non mi sono arrogato la paternità, chiedo anche a loro di dimostrare la stessa sensibilità, per far diventare la vittoria sul Muos patrimonio di tutti e affinché con la stessa nostra caparbietà e tenacia anche altre forze politiche possano affiancarci e sostenerci in questo progetto, così come in altri. Tante battaglie ancora ci aspettano ed è bene mantenere saldo il clima di collaborazione.

Siamo già stati a Niscemi con la commissione Ambiente e abbiamo già discusso con esperti, amministratori e cittadini. Abbiamo ottenuto la revoca delle autorizzazioni e lo stop ai lavori. Non so se è opportuno, in questa fase di campagna elettorale, organizzare assemblee cittadine quando anche la base militare americana ha deciso di fermare i lavori e il Governo regionale ha fatto quanto in suo potere per far rispettare la volontà dell’assemblea e dei siciliani.

Non per questo abbiamo abbassato la guardia. Qualora i lavori per il Muos dovessero riprendere – aggiunge – sarò il primo a scendere in strada, al fianco degli abitanti di Niscemi, perché nessuno può permettersi di prendersi gioco della sovranità del popolo siciliano.

Mi auguro che le mie parole vengano prese per quelle che sono, senza intento polemico, – conclude Ferrandelli – e che anche in futuro si possano condividere tante esperienze e battaglie, e trovare sempre più ampie sinergie non sui colori politici ma sulle grandi e piccole questioni che riguardano la nostra terra”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: