CronacaPrimo Piano

Misterioso furto nella casa milanese di Salvatore Borsellino

Salvatore Borsellino

Salvatore Borsellino, il fratello del giudice Paolo ucciso nella strage di via D’Amelio e fondatore del movimento “Agende rosse”, ha fatto sapere di essere stato vittima nella sua casa milanese di un furto da parte di ignoti. Salvatore ha dato la notizia lui stesso una volta arrivato nell’aula bunker dell’Ucciardone di Palermo per assistere al processo per la trattativa tra Stato e mafia.

Secondo quanto riferito, il fatto è avvenuto in un periodo di tempo che va dal 29 dicembre al 3 gennaio durante una sua assenza ed è stata portata via la cassaforte.

“Sono stati lasciati oggetti di valore mentre hanno rovistato tra i documenti, quindi non credo fossero balordi”, dice Borsellino. Inoltre l’impianto di allarme, collegato telefonicamente alla caserma dei carabinieri di Arese, non sarebbe scattato al momento del furto.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button