PoliticaPrimo Piano

Micciché e il comizio nella piazza deserta

Questo video, diffuso da Repubblica.it, non è certo un buon spot elettorale per Gianfranco Micciché, leader di Grande Sud e candidato alla Presidenza della Regione.

Le immagini, infatti, sono state girate nella piazza di Santa Caterina Villarmosa, in provincia di Caltanissetta, durante un comizio di Micciché col candidato di Grande Sud Antonio Fiaccato.

Pochissime le persone presenti, tra cui un gruppo di oppositori che espone uno striscione con scritto: “17 anni con Lombardo, Dell’Utri, Cuffaro, Berlusconi. Micciché togliti da… le liste elettorali“.

Articoli Correlati

3 Commenti

  1. Gianfranco Miccichè condidato alla Presidenza della Regione. Ma chi è questo personaggio?
    Gianfranco Miccichè, nasce a Palermo il 1° Aprile 1954. Dal 1984 dirigente di Publitalia (azienda di pubblicità fondata da Silvio Berlusconi), nel 93-94 segue la creazione di Forza Italia in Sicilia insieme a Marcello Dell’Utri (poi condannato in primo grado a nove anni per concorso esterno in associazione mafiosa, etc.). Nel 1994 diventa deputato e sottosegretario ai trasporti nel primo governo Berlusconi. Nel 2001 è vice ministro all’economia nel secondo governo Berlusconi, nel 2005 ministro dello Sviluppo e della Coesione Territoriale.
    Nel 2006 diventa presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana (secondo governo Cuffaro), nel 2009 è uno dei promotori della scissione dal PdL che fa nascere “PdL Sicilia”, nel 2010 fonda Forza del Sud e nel 2012 Grande Sud.
    Grazie a lui e a Dell’Utri alle politiche del 2001 la Casa delle Libertà conquista 61 seggi su 61 disponibili in Sicilia.
    L’11 Gennaio 1988, nell’ambito di un’inchiesta sul traffico di droga a Palermo, Miccichè interrogato dagli inquirenti risponde: “Non sono uno spacciatore ma solo un assuntore di cocaina”. Non comportando il fatto reato la sua posizione viene archiviata (La Repubblica, 02-09-2002).
    Nel 2002 incappa nuovamente in brutto incidente: deve difendersi dall’accusa di essersi fatto consegnare della cocaina negli uffici del ministero di cui era sottosegretario. A innescare il caso è l’arresto per spaccio di cocaina di Alessandro Martello, suo giovane collaboratore, che viene intercettato e pedinato dai carabinieri mentre indisturbato introduce la cocaina nel palazzo. Successivamente Martello patteggerà un anno di reclusione e smentirà che la droga fosse destinata a Miccichè (P. Gomez, M. Travaglio, Se li conosci li eviti, p. 224).
    Nel 2008, dopo le dimissioni di Cuffaro, manifesta più volte la ferma volontà di candidarsi come governatore della Sicilia, dichiarando di non volere assolutamente appoggiare Raffaele Lombardo nella sua candidatura, considerato massima espressione del cuffarismo. A fargli cambiare idea interverrà Berlusconi che gli prometterà in cambio un ruolo importante nel suo governo (La Stampa, 24-02-2008). Quando si dice “la politica come servizio”! Bisogna sottolineare che oggi, solo quattro anni dopo, dopo le dimissioni di Lombardo per difendersi dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, il figlio dell’ex governatore, Toti detto “Pescespada”, è candidato nelle liste a sostegno di Miccichè.
    Dopo aver fatto politica per diciassette anni oggi Miccichè si propone come una novità e si nasconde dietro la bandiera del sicilianismo, ma allo stesso tempo nelle liste che lo sostengono c’è il deputato regionale uscente Franco Mineo, raggiunto da un avviso di garanzia per abuso d’ufficio e sotto processo per trasferimento fraudolento di beni con l’aggravante mafiosa, secondo gli inquirenti avrebbe riciclato beni riconducibili al boss Angelo Galatolo (La Repubblica 27-09-2012).
    ..CHE BEL RINNOVAMENTO!
    Noi ci chiediamo con quale dignità Miccichè, oggi, venga a comiziare a Santa Caterina. Perché dovremmo votare questo volto di una Sicilia “stravecchia”?

  2. MI RISULTA CHE OVUNQUE E’ STATO MICCICHE’ A FARE I SUOI COMIZI ERA PIENO DI GENTE, CHE LO VUOLE COME PRESIDENTE,CREDO CHE QUESTO SIA UN CASO,POI IN UN PAESINO COSI PICCOLO CHI CI DEVE ESSERE.
    GUARDA CASO DI TUTTI QUEI NOMI SCRITTI O CITATI,LUI E’ SOLO UNA PERSONA PER BENE,CHE HA CUORE A QUESTA TERRA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button