CronacaPrimo Piano

Medusa con i suoi tentacoli arriverà in Sicilia nel fine settimana

Maltempo al Sud. Foto Internet

Questa è la volta di Medusa, che non è solo il celebre dipinto di Caravaggio della dea con lo sguardo pietrificante, ma è un ciclone che in queste ore sta facendo danni in tutta Italia.

A Taranto una tromba d’aria ha distrutto la fabbrica Ilva a e gli operai sono stati fatti evacuare per il pericolo di emissioni di sostanze tossiche. I dati dell’ultim’ora danno 22 feriti.

In Campania si prevedono forti raffiche di vento e piogge di grande intensità, tanto che la protezione civile ha messo in allarme la popolazione e ha posto più attenzione alle zone a rischio idrogeologico.

In Sicilia una fortissima grandinata ha colpito Alcamo e tutta la zona del trapanese. Danni ad autovetture e ad abitazioni. Nel capoluogo siciliano per il forte vento è anche caduto un ponteggio di un cantiere aperto pericolante.

Il ciclone Medusa è alimentato da due masse d’aria estremamente eterogenee, aria fredda in discesa da latitudini artiche e aria calda dall’entroterra tunisino. Il mix tra questi due ingredienti è esplosivo e sta causando molti problemi al centro nord.

Per domani sono previste molte nubi e piogge ancora al Nord. Andrà meglio sul medio e basso Adriatico, sul settore ionico e sulla Sicilia con tempo più stabile e anche con maggiori schiarite. Verso sera però ci sarà una tendenza ad addensamenti e a qualche pioggia.

E’ previsto maltempo almeno fino a Domenica e il Libeccio porterà un abbassamento delle temperature.

Sarà un Bianco Natale? Sembra proprio di si…

Giada Mercadante

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button