CronacaPrimo Piano

Maxiprocesso. Trent’anni dopo, Tirrito: “Resta l’unica grande sentenza”

Il 30 gennaio 1992  la Corte di Cassazione rendeva definitiva la sentenza del maxi processo contro i boss di Cosa Nostra iniziato nell’aula bunker di Palermo il 10 febbraio del 1986.

“È una data che rappresenta la vittoria dello Stato contro la mafia forse la prima e l’unica grande sentenza di quella tipologia” ricorda Maricetta Tirrito, portavoce del Cogi (Comitato collaboratori di giustizia).
“Più di quattrocento imputati, una dozzina di ergastoli confermati in Cassazione – aggiunge Tirrito – e  condanne pesanti per quasi tutti gli imputati. La gran parte delle assoluzioni pronunciate nel giudizio d’appello per gli omicidi Giuliano, Dalla Chiesa, Giaccone ed altri venne annullata e per gli imputati venne disposto un nuovo giudizio”.
Per arrivare a infliggere questo colpo alla mafia è stato essenziale il lavoro di squadra un concetto che Paolo Borsellino e Giovanni Falcone avevano capito bene e prima di loro lo avevano capito altrettanto bene Antonino Caponnetto e Rocco Chinnici.
Il pool antimafia, infatti, è la testimonianza dell’efficacia di lavorare in gruppo. “A giocare un ruolo fondamentale – aggiunge Tirrito – un’intuizione di Rocco Chinnici, che vide proprio in Antonino Caponnetto il valido capo di una squadra che comprendeva oltre a Borsellino e Falcone, i giudici istruttori Leonardo Guarnotta e Giuseppe Di Lello. Ricordiamo – conclude – anche il presidente Alfonso Giordano, scomparso la scorsa estate, figura simbolo della lotta alla mafia: con coraggio accettò l’incarico per gestire il dibattimento nell’aula bunker dell’Ucciardone dopo che ben dieci colleghi avevano rifiutato ed emise lo storico verdetto”.
(In foto Antonino Caponnetto e Maricetta Tirrito)

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button